Ultimo aggiornamento02:56:14 PM GMT

Sei qui: Sport Articoli Campioni dei due mondi: Lamborghini fa il pieno di titoli in America e Asia

Campioni dei due mondi: Lamborghini fa il pieno di titoli in America e Asia

E-mail Stampa PDF
LAMBORGHINI TEAM 2

Lamborghini conclude trionfalmente la stagione GT3 in Stati Uniti e Asia, facendo il pieno di titoli nell'IMSA GTD e nelle Blancpain GT Series Asia, coronamento degli importanti successi europei delle scorse stagioni con la Huracán GT3.

Il terzo posto di classe della Huracán n. 48 del team Paul Miller Racing alla Petit Le Mans di Road Atlanta, assicura per la prima volta a Lamborghini i titoli Piloti, Team e Costruttori nel campionato americano; il successo in gara 2 a Ningbo (Cina) della vettura n. 19 dell'FFF Racing Team by ACM, regala al marchio di Sant'Agata Bolognese il primato nelle classifiche Overall e Silver. Cui si aggiungono i titoli nelle categorie Team e ProAm, grazie alla vittoria di categoria della vettura n. 63.

Il primo successo di un weekend storico per Lamborghini è arrivato negli Stati Uniti, dove si correva l'ultimo round dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Bryan Sellers e Madison Snow, affiancati da Corey Lewis, hanno concluso le 10 ore della Petit Le Mans al terzo posto nella categoria GTD, piazzamento più che sufficiente per conquistare il titolo piloti con cinque punti di distacco sugli inseguitori. Apice di un 2018 straordinario, iniziato con le vittorie alla 24 Ore di Daytona e alla 12 ore di Sebring, che hanno contribuito a conquistare i titoli team e costruttori.

Nel frattempo, dall'altra parte del mondo, andavano in scena l'ultimo round delle Blancpain GT Series Asia, terminato nel migliore dei modi per Lamborghini grazie alla vittoria nella seconda manche di Dennis Lind e Martin Kodric, suggellata dal successo di Hiroshi Hamaguchi e Marco Mapelli nella categoria ProAm. Sia per Lind che per Kodric, entrambi cresciuti nel vivaio Lamborghini Squadra Corse GT3 Junior Program, si è trattata di un'annata eccezionale, con tre vittorie (Suzuka, Shanghai e Ningbo) e altrettanti podi (Sepang, Buriram e Suzuka).

Stefano Domenicali, Chairman & Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, dichiara: "Questi nuovi successi sono la dimostrazione dell'impegno delle donne e degli uomini che lavorano nel motorsport Lamborghini, così come della competitività della nostra vettura. Sono estremamente contento dei risultati ottenuti finora e voglio fare i miei complimenti a tutti i team e ai piloti. Ma come sempre nello sport bisogna guardare al futuro e ciò che si è vinto fa già parte del passato. In questa stagione siamo ancora in lotta per la vittoria in altri campionati e abbiamo nuovi obiettivi per cui combattere nel 2019 con la Huracán GT3 EVO".

Giorgio Sanna, Head of Lamborghini Motorsport, commenta: "Quello appena concluso è un altro weekend memorabile per Lamborghini Squadra Corse e la Huracán GT3. Vincere il campionato asiatico e conquistare tre titoli in America, che si aggiungono alle storiche vittorie di Daytona e Sebring nella stessa stagione, dà la dimensione dell'impresa compiuta, che dedichiamo a tutta la nostra gente che lavora a Sant'Agata Bolognese".