Ultimo aggiornamento02:56:14 PM GMT

Sei qui: Sport Articoli Presentata la 31^ edizione de La Fausto Coppi Officine Mattio. La maglia è...Gialla !

Presentata la 31^ edizione de La Fausto Coppi Officine Mattio. La maglia è...Gialla !

E-mail Stampa PDF
GF Fausto Coppi Presentazione

Presentata venerdì scorso al Centro Incontri della Provincia (CN), la 31^ edizione della granfondo ciclistica internazionale, che partirà da Cuneo il prossimo 8 luglio. Durante l'evento è stata svelata la maglia 2018: il colore è giallo, un omaggio alla corsa delle corse.
Come tradizione vuole, qualche giorno dopo la fine del Giro d'Italia, l'ASD Fausto Coppi on the road, ha presentato la 31^ edizione della granfondo internazionale La Fausto Coppi Officine Mattio.
La serata, che si è tenuta al Centro Incontri della Provincia di Cuneo, ha visto il tutto esaurito in sala. Molte le autorità presenti, tra cui gli assessori allo sport e alle manifestazioni Cristina Clerico e Paola Olivero. La Clerico ha definito la granfondo La Fausto Coppi Officine Mattio "un monumento della nostra città" ed ha applaudito all'impegno, sia fisico dei concorrenti sia materiale dell'organizzazione e della città tutta, nel presentare al mondo ciclistico, ogni anno, un evento sempre più spettacolare e sempre più grande.
Belle parole di incoraggiamento sono arrivate anche da Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere del Piemonte e della C.C.I.A.A. di Cuneo. Dardanello ha sottolineato come la granfondo sia un merito per Cuneo e per la regione, e di come questa manifestazione, che vede la presenza di oltre 30% di atleti da oltre confine, abbia saputo valicare le Alpi e raggiungere attenzione e riflettori internazionali. Ha anche auspicato che "grazie al Colle Fauniera, la nostra diventi la pista ciclabile più alta d'Europa".
Luca Chiapella e Marco Manfrinato, rispettivamente Presidente e Direttore di Confcommercio Cuneo, hanno lanciato l'idea di un hashtag #salviamolestradedimontagna e di un crowdfunding, per sostenere, in maniera più attiva e fattiva, l'impegno dell'ASD Fausto Coppi on the road nel mettere in sicurezza le strade di montagna dove passa la granfondo.
Anche Mauro Bernardi, presidente dell'ATL del Cuneese, dopo aver applaudito all'evento ed al lavoro svolto fino ad oggi dall'organizzazione, ha precisato che si sta "impegnando per portare nuovamente tra le tappe del Giro 2019, la mitica Cuneo-Pinerolo".
Ospite d'onore della serata il campione del mondo 1982 (oggi General Manager del team Pro Tour UAE Team Emirates) Giuseppe Saronni.
Moderatore della serata, lo scrittore e giornalista sportivo Paolo Viberti che insieme al gemello Giorgio, firma del ciclismo del quotidiano La Stampa, ha ripercorso la carriera del grande ciclista e con lui, con ironia e simpatia, ha raccontato aneddoti e ricordi, sulla nota rivalità con Francesco Moser, sul mondiale perso nel 1981 e su quello vinto nel 1982 e sulla Cuneo-Pinerolo, che Saronni vinse, come Coppi, nel 1982. Il Saronni General Manager è stato invece intervistato da Giorgio Viberti, che per La Stampa segue tutte le grandi gare del ciclismo di oggi.
Giuseppe Saronni ha anche ricordato come, da corridore, si fosse spesso trovato a passare sulle montagne cuneesi, "senza vederle veramente!", perché sempre a testa a bassa per l'impegno sportivo ed ha rivolto un plauso ai granfondisti iscritti a La Fausto Coppi Officine Mattio "perché queste montagne sono belle, ma difficili e dure da pedalare!"
La serata, estremamente cordiale, vissuta e presentata come una grande festa tra amici, ha anche visto collegamenti telefonici con il Vice Direttore del quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport, Pier Bergonzi e con il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo Davide Cassani. Sollecitato da Paolo Viberti, Cassani ha ammesso che "se riesco a liberarmi per l'8 luglio prossimo, verrò volentieri a La Fausto Coppi. Non l'ho mai fatta e mi piacerebbe molto. Naturalmente, la farò con il mio passo".
Momento clou della serata è stata anche la presentazione ufficiale della maglia della 31^ edizione della granfondo. Per l'occasione, schierate sul fondo del palco oratori c'erano tutte le maglie delle precedenti edizioni: uno splendido arcobaleno di colori.
La maglia è color giallo vivo. Ancora una volta, l'organizzazione sceglie un colore simbolico del ciclismo, un colore che richiama la grand boucle.
Realizzata quest'anno dal maglificio Nalini, interamente Made in Italy, la maglia era stata svelata, in una preview esclusiva alcuni giorni prima dell'evento, presso l'azienda Balocco, main partner della granfondo, alla presenza dell'AD Alberto Balocco, di Emma Mana (Presidente dell'ASD Fausto Coppi on the toad), Davide Lauro (vicepresidente).
Ricordiamo che ad oggi la manifestazione ha raggiunto e superato la quota dei 2000 iscritti e continua la sua corsa verso il weekend dell'8 luglio dove le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento dei 2600 atleti. Due i percorsi: la mediofondo di 111 km e 2550 m di dislivello e la granfondo di 177 km e 4125 m di dislivello. Il colle Fauniera è la montagna simbolo di questa manifestazione.
Al momento in cui scriviamo sono 32 le nazioni rappresentate. Da notare che Cile e Olanda, quest'anno, vedranno i loro atleti accolti sul palco della Cerimonia delle Nazioni (sabato 7 luglio - ore 17) dall'Ambasciatore Olandese e dal Console Cileno.
Ulteriori informazioni: http://www.faustocoppi.net/new/

Redazione