Ultimo aggiornamento10:37:07 AM GMT

Sei qui: Sport Articoli Nibali prova il percorso della cronometro conclusiva del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel

Nibali prova il percorso della cronometro conclusiva del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel

E-mail Stampa PDF
NIBALI - PELLIZOTTI

Il campione siciliano, a una settimana esatta dallo storico trionfo alla Milano-Sanremo, con il compagno di squadra Pellizotti ha provato il percorso della cronometro che sabato 16 giugno 2018 deciderà il Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel.

Vincenzo Nibali, il ciclista italiano in attività più conosciuto e apprezzato a livello internazionale, ha provato sabato 24 marzo in Veneto, in anteprima, il percorso della cronometro conclusiva del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel, in programma da giovedì 7 a sabato 16 giugno 2018. La corsa si concluderà con una prova contro il tempo di 21 km che deciderà il Giro Under 23, con gli ultimi 800 metri che toccano punte di pendenza al 18% sul Muro di Ca' del Poggio (Tv), la salita simbolo delle Colline del Prosecco, candidate al riconoscimento a Patrimonio dell'Umanità Unesco.

Esattamente una settimana fa, Nibali conquistava la Milano-Sanremo, la classica per eccellenza, che lo ha proiettato definitivamente tra i grandi del ciclismo moderno, avendo dimostrato di essere capace di vincere tutte le principali corse a tappe (Giro d'Italia, Tour de France, Vuelta di Spagna) e di competere anche nelle gare di un giorno (Milano-Sanremo, Giro di Lombardia, Campionato italiano, solo per citarne alcune).

Un testimonial d'eccezione per il Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel, gara a tappe che ha l'obiettivo di portare i migliori talenti italiani a confrontarsi con il gotha del ciclismo internazionale su terreni diversi, per far crescere corridori completi in grado di rappresentare il futuro del ciclismo professionistico italiano.

Lo "Squalo dello Stretto" si è allenato sulle strade che decideranno il vincitore del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel insieme al compagno di squadra alla Bahrain-Merida Franco Pellizotti (anche lui, come Nibali, ha nel palmares il campionato italiano tra i professionisti).

Arrivato nella Marca venerdì sera, dopo aver fatto un sopralluogo a Innsbruck in Austria, sul tracciato dei Campionati del Mondo in programma a fine settembre, insieme a Pellizotti, De Marchi e al CT della Nazionale Davide Cassani, Nibali ha voluto andare alla scoperta dello spettacolare percorso tra i vigneti del Prosecco che deciderà il destino della più ambita e prestigiosa corsa a tappe dedicata ai talenti emergenti del ciclismo. Il ciclista della Bahrain-Merida è partito di buon'ora dalla casetta rosa sul Muro di Ca' del Poggio, accompagnato da Pellizotti e da alcuni giovani ciclisti del team Nibali Caneva, e ha pedalato per circa 4 ore sulle strade del Coneglianese, affrontando anche la salita che ormai rappresenta il simbolo delle colline del Prosecco.

Redazione