Ultimo aggiornamento11:42:04 AM GMT

Sei qui: Sport

Mondiali juniores: Italia, ancora oro nel " Madison " con Paternoster e Consonni

E-mail Stampa PDF

podio mondialie 5Le ragazze Azzurre si confermano regine nella chermes mondiale

Montichiari. Grande festa in casa Italia anche nell'ultima giornata dei mondiali dove le ragazze del ct Dino Salvoldi continuano a conquistare medaglie d'oro nel ciclismo su pista. Nella specialità "Madison" la coppia azzurra, composta da Letizia Paternoster e Chiara Consonni, vince d'autorità . Si tratta del terzo oro per Paternoster dopo Inseguimento a squadre ed Omnium, del secondo per Consonni, già sul gradino più alto del podio nell'Inseguimento a squadre e bronzo nella Corsa a punti. Davvero due grandi protagoniste della rassegna iridata, che sono state capaci con le altre azzurre di infiammare il Velodromo di Montichiari. Sul podio con loro Russia (argento) e Francia (bronzo).

Nella disciplina " Time Trial 1 km " l'oro va a Pavel Perchuk (Russia) in 1'01''768, argento Carl Hinze (Germania) 1'02''403, bronzo a Jackson Ogle (Nuova Zelanda) in 1'02''756. L'azzurro Davide Boscaro chiude sesto in 1'03''238.

Nel Keirin femminile terza medaglia d'oro individuale della francese Mathilde Gros, che precede sul traguardo Steffie Van der Peet (Olanda) e Hyesu Kim (Corea).

A chiudere il programma del mondiali il Madison maschile dove la Danimarca (43 p.) sale sul gradino più alto del podi precedendo ussia ed Australia. L'Italia di Cavicchioli-Pastorelli chiude nona.

Foto: ART FOTO STUDIO

Redazione

 

Un super Hamilton vince Gran Premio del Belgio, classifica mondiale sempre più corta

E-mail Stampa PDF

HamiltonlDopo la 68^ pole conquistata sabato il pilota Inglese vince a Spa e va a -7 punti da Vettel
Al rientro dalla pausa estiva la stella della F1, Lewis Hamilton, sul circuito di Spa-Francorchamps firma il week end perfetto con la 68^ pole , eguagliando in record di Michael Schumacher, e la vittoria del Gran Premio. Il pilota inglese precedendo il diretto rivale per il mondiale piloti, Sebastian Vettel, ha ridotto il distacco a -7 punti in classifica. Sul terzo gradino del podio la Red Bull del bravissimo Daniel Ricciardo che ha preceduto la Ferrari di Kimi Raikkonen.

Redazione

Mondiali: Nell’inseguimento individuale femminile la neozelandese Ellesse Andrews conquista l'oro

E-mail Stampa PDF

Vincitrice inseguimentoMontichiari. Dopo le prime giornate d'oro per l'Italia, nell'inseguimento individuale femminile il gradino più alto del podio è stato conquistato dalla fortissima neozelandese Ellesse Andrews. Ottima prova, comunque, delle nostre ragazze azzurre con Letizia Paternoster, già due ori in questo mondiale, medaglia d'argento e Elena Pirrone medaglia di bronzo ottenuta vincendo su Nicole Shields.

Nella corsa a punti femminile è arrivata la prima medaglia azzurra di specialità con Chiara Consonni , le 29 lunghezze che totalizza le permettono di conquistare il bronzo. Il titolo è stato conquistato dalla canadese Maggie Coles-Lyster (41 punti), l'argento di Marila Novolodksaya (Russia).

La seconda sessione della quarta giornata aperta dalla finale dei 500 metri time trial femminili ha visto il nuovo show di Mathilde Gros (Francia), con il nuovo record del mondo in 33''937 e bissando l'oro ottenuto ieri nello Sprint. Argento per Lea Sophie Friedrich (Germania), bronzo per Yana Tishenko (Russia).

Lo sprint maschile si è imposto il francese Rayan Helal, capace di battere il russo Dmitry Nestorov (argento). Bronzo all'australiano James Brister.

Nell'Omnium maschile, orfano purtroppo di Michele Gazzoli, oro per il danese Julius Johansen davanti a Stephen Cuff (Australia) e a Uladzislau Tsimoshyk (Bielorussia).

Redazione

Mondiali ciclismo juniores: giornata sfortunata per Gazzoli, doppia caduta e ritiro per infortunio

E-mail Stampa PDF

Gazzoli 1Montichiari. Nella quarta giornata dei Mondiali Juniores al Velodromo "Fassa Bortolo" di Montichiari grande attesa per la prova dell'Omnium maschile del bresciano Michele Gazzoli, che però incappa in una delle giornate più difficili della sua breve ma già luminosa carriera. Il neocampione europeo su strada ha subito a che fare in qualifica con un piccolo imprevisto: a 23 giri dal termine incappa in una caduta senza conseguenze. Rialzatosi ottiene i punti necessari per chiudere all'interno dei primi dodici, decimo con 13 punti. Nello Scratch però, suonata la campanella dell'ultimo giro, lo stesso Gazzoli è sfortunato protagonista di una caduta rovinosa che ha visto coinvolti lui ed altri tre corridori, tutti intenti a guadagnare spazio in testa al gruppo in vista della volata finale. Ad infortunarsi più seriamente il francese Valentin Tabellion, che vola addirittura oltre le balaustre nel tentativo di schivare gli atleti caduti davanti a lui, e l'argentino Ivan Gabriel Ruiz. Tra i caduti anche l'iraniano Amirhossein Jamahisian, che rinuncia a proseguire. La prova va al bielorusso Uladzislau Tsimoshyk, mentre nella Tempo Race vince il danese Juli Johansen a parimerito con il neozelandese Strong Corbin (24 punti).

Redazione

Mondiali Ciclismo Juniores: Letizia Paternoster domina l’Omnium ed è ancora oro per l’Italia

E-mail Stampa PDF

Podio PaternosterMontichiari. Dopo aver conquistato ieri la maglia iridata nell'inseguimento a squadre Letizia Paternoster sale anche oggi sul gradino più alto del podio. Per l'azzurra vittoria autoritaria nell'Omnium: qualifica perfetta, secondo posto nello Scratch, vittorie nel Tempo Race e nell'Eliminazione. Risultati che avevano permesso all'atleta trentina di presentarsi con otto punti di vantaggio (114) sulla canadese Maggie Coles-Lyster (argento) e sull'olandese Mylen De Zoete (bronzo). Nell'ultima e decisiva corsa a punti Letizia controlla le avversarie guadagnandosi un margine di sicurezza (+10) in vista dell'ultima volata. Grande festa per lei da parte dei suoi tifosi.

Nella corsa a punti 25 km maschile dominio dell'ucraino Oleg Kanaka, che fa suo con una gara d'autorità, condotta avanti nel punteggio dalle prime alle ultime battute, il titolo mondiale. Con lui sul podio finiscono il russo Ivan Gerasimov, secondo, e l'irlandese Jb Murphy, terzo. Ottavo posto per l'azurro Jacopo Cavicchioli.

Nell'inseguimento individuale maschile la maglia di campione del mondo finisce a Johan Price-Pejtersen (3'15''856), che precede Xeno Young (Irlanda). Bronzo al russo Lev Gonov (3'17''407).

Nello Sprint femminile la francese Mathilde Gros, già autrice del record del mondo nelle qualificazioni, batte la britannica Lauren Bate-Lowes. Bronzo per la tedesca Lee Sophie Friedrich.

Redazione

Montichiari: Il quartetto femminile Azzurro brilla con maglia iridata e record del mondo

E-mail Stampa PDF

Podio ItaliaITALIA STARTPODIO RUSSIAPODIO  SCRATCHLe " Super " ragazze azzurre dell'inseguimento in 24 ore segnano due record mondiali. Oro per Russia nell'inseguimento maschile e Repubblica Ceca nello Scratch maschile

Montichiari. Una giornata di grande sport al Velodromo Fessa Bortolo che si è conclusa con la gioia immensa per casa Italia grazie alle "Super" ragazze azzurre del quartetto inseguimento a squadre femminile composto dalla neocampionessa mondale di scratch Martina Fidanza, Letizia Paternoster, Chiara Consonni e Vittoria Guazzini.
Le Azzurre che già nella giornata d'apertura avevano fissato il nuovo record mondiale, di specialità, con il tempo di 4'23" 229, nella finalissima, contro la Nuova Zelanda, si sono ulteriormente migliorate polverizzando in meno di 24 ore il record del mondo con il tempo di 4'21''554. Brave la ragazze Francesi che hanno conquistato il terzo gradino del podio.
Da sottolineare la prova magistrale della Russia nell'inseguimento a squadre maschile con il quartetto composto da: Lev Gonov, Gleb Syritsa, Ivan Smirnov e Dmitry Mukhomediarov, già autori, nella prima giornata, del record mondiale, che nella finalissima hanno battuto la Danimarca. Medaglia di bronzo conquistata dalla Nuova Zelanda, che ha superato la Francia con uno scarto minimo (-0.364). Il quartetto azzurro maschile ha chiuso ieri settimo facendo comunque segnare il primato italiano.
Per quanto riguarda lo Scratch maschile, maglia Iridata per Daniel Babor (Repubblica Ceca), che ha preceduto al fotofinish il polacco Filip Prokopiszyn, terzo l'argentino Ivan Gabriel Ruiz. L'azzurro Michael Minali ha chiuso nono.


Daniele Baldini

Al Velodromo di Montichiari i mondiali di ciclismo su pista 2017 juniores

E-mail Stampa PDF

velodromo pistaOggi, con la cerimonia d'apertura, prende il via ufficiale il mondiale di ciclismo juniores su pista. Alla chermes ciclistica, presso il Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari, che si protrarrà fino a domenica 27 agosto, partecipano circa trecento atleti in rappresentanza di 42 Nazionali. Un evento che si prospetta interessante per appassionati ed addetti ai lavori che potranno apprezzare le giovani promesse, maschili e femminili , del ciclismo mondiale.

Redazione

A Salsomaggiore Terme il primo campionato italiano di Fixed Bike

E-mail Stampa PDF

trackbikeIl 9 settembre i campioni della bici a scatto fisso si affrontano sullo storico circuito del Parco Mazzini durante il Bike Summer Festival per guadagnare la prima maglia tricolore delle "fixies". Poi tutti a festeggiare i campioni insieme ai buskers nella lunga Notte Nera

Salsomaggiore Terme, "la città bellissima", si conferma culla dello sport e dello stile. E a inizio settembre 2017 lo dimostrerà ancora una volta ospitando l'evento più importante d'Italia dedicato alla disciplina più trendy del mondo delle due ruote: le fixed bike (per gli appassionati le "fixies"), le bici a scatto fisso che sono l'ultima passione degli hipster.

Sabato 9 settembre lungo l'anello di Parco Mazzini, il circuito storico che già negli anni '20 ospitava le gare ciclistiche più prestigiose d'Italia, si disputerà il primo campionato italiano scatto fisso, assegnato dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Iconiche nella loro frenata con i pedali all'indietro, semplici perché dotate di un solo rapporto, dal design pulito e iper-personalizzabili, le fixed-gear bikes sono l'espressione di una cultura urbana che da New York ha fatto il giro del mondo, con gare spettacolari per le strade delle principali metropoli (da Londra a Barcellona), trasformandole in vera e propria icona pop che unisce lo sport alla passione vintage.

In Italia la passione per le fixies ha contagiato grandi campioni, come Rachele Barbieri (la campionessa del mondo su pista nella specialità dello scratch), che si sono misurati con queste funamboliche biciclette nate per sfrecciare sui velodromi ma che ora hanno conquistato i percorsi su strada.

Forte di questa popolarità tra gli appassionati delle due ruote, a Salsomaggiore Terme le fixed bike si presentano al grande pubblico nella loro nuova veste di disciplina sportiva che assegnerà il tricolore durante un evento senza precedenti in Italia e che potrà contare su una diffusione internazionale attraverso Bike Channel, l'unico canale dedicato alla bicicletta in tutte le sue forme, visibile sul pacchetto Sky digitando il 214, media partner ufficiale dell'evento , che seguirà costantemente anche attraverso i canali social.
Il primo campionato italiano delle fixed bike rappresenta il momento clou del Bike Summer Festival, la grande manifestazione organizzata da Fiere di Parma per coinvolgere il grande pubblico nella celebrazione della magia della bicicletta, a 200 anni esatti dalla sua nascita, e che debutta nella splendida location di Salsomaggiore Terme.

Il calendario del Bike Summer Festival per il 9 settembre è allettante e spettacolare perché vede in programma ben due importanti gare, entrambe disputate lungo l'anello di Parco Mazzini, un circuito storico per il ciclismo nazionale visto che nel 1928 vide nascere una gara prestigiosa, "La 100 giri", che è arrivata sino ai nostri giorni e che è ormai prossima a tagliare il traguardo della 90esima edizione.

La mattina sarà dedicata al Meeting Regionale Giovanissimi Strada, che vedrà gareggiare 500 baby ciclisti tra i 6 e i 12 anni, mentre il pomeriggio sarà dedicato alla spettacolare gara dei 100 atleti delle fixed bike, finale nazionale del circuito Criterium Italia che, per la prima volta, assegnerà il titolo di Campione Italiano Federciclismo e consegnerà la maglia tricolore ai due vincitori assoluti delle categorie femminile e maschile.

A corredo della giornata tante divertenti attività dedicate ai bambini con percorsi prova e gimcana su due ruote, con bici e caschi messi a disposizione dagli organizzatori, e tutta la passione per le due ruote di Salsomaggiore Terme, che si conferma ancora una volta uno dei punti di riferimento per gli appassionati del settore. Ma non è finita qui.

Sabato 9 settembre sarà anche la Notte Nera, una delle Notti Bellissime di Radio Number One, tutta dedicata ai buskers che, a partire dal pomeriggio, animeranno strade, piazze, parchi e viali di Salsomaggiore Terme. La giornata continuerà con la premiazione dei campioni italiani di fixed in piazza Berzieri alle 21. A seguire concerto dal vivo della cantante italo-americana Francess, musica con dj set e spettacoli di fuoco sino a notte fonda.

Ospitando il Bike Summer Festival, Salsomaggiore Terme fa anche da trampolino di lancio al nuovo mega evento sul tempo libero in programma nel 2018: il Bike Spring Festival, che si terrà dal 16 al 19 febbraio 2018 in concomitanza con il Turismo & Outdoor Festival e Parma Golf Show.

Redazione

Lamborghini Squadra Corse partner di UniBo Motorsport nel campionato Formula SAE

E-mail Stampa PDF

Lamborghini  squadra corseLamborghini Squadra Corse, a partire da quest'anno, è il partner ufficiale del Team UniBo Motorsport impegnato nella Formula SAE, il campionato automobilistico studentesco aperto alle principali Università di tutto il mondo.

Il reparto corse di Automobili Lamborghini supporta la squadra formata dagli studenti dell'Università di Bologna, un team che ha il compito di progettare, costruire e portare in pista un prototipo di vettura a ruote scoperte nell'ambito della Formula SAE. La peculiarità di questo campionato, in cui sono rappresentate oltre 500 Università di tutto il mondo, è che ogni membro del Team, dai piloti agli ingegneri progettisti, deve essere iscritto ad un corso universitario.

Questa partnership permette agli studenti dell'Università di Bologna di accedere alle competenze di Automobili Lamborghini e del suo reparto Motorsport. I membri del team hanno modo di confrontarsi con i tecnici e gli ingegneri di Lamborghini Squadra Corse, in merito alle strategie e alle soluzioni tecnologiche in fase di progettazione. Ancora, gli studenti possono condividere giornate di test in pista con il reparto corse di Lamborghini per lo sviluppo della monoposto di Formula SAE. Non per ultimo, i membri di UniBo Motorsport hanno accesso ai laboratori dell'Advanced Composite Lightweight Structures Department per realizzare alcuni componenti in carbonio della vettura, supportati dall'esperienza degli specialisti di Sant'Agata Bolognese che li guidano nei complessi processi di lavorazione dei materiali compositi.

Questa collaborazione sottolinea quanto Automobili Lamborghini ritenga importante la formazione dei giovani e la qualità dell'insegnamento offerto dall'Ateneo di Bologna; con esso l'Azienda di Sant'Agata Bolognese collabora da anni nell'ottica di sviluppare le competenze chiave per affrontare le sfide di domani ed entrare in contatto con i giovani studenti che con Lamborghini condividono la passione ed entusiasmo, come sottolinea il Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini Stefano Domenicali: "La nostra è una azienda proiettata verso il futuro, con l'innovazione e la creatività che rappresentano gli elementi predominanti del nostro pensiero. Nella passione dei giovani studenti crediamo di poter trovare queste caratteristiche, ed è per questo che sosteniamo e collaboriamo con le principali Università di tutto il mondo, a partire dall'Ateneo del nostro territorio sino alle più prestigiose istituzioni estere come l'MIT di Boston."

"La Formula SAE in particolare", spiega Maurizio Reggiani, membro del Board per Ricerca e Sviluppo di Automobili Lamborghini, "rappresenta un vera e propria fucina di futuri talenti nell'ambito dell'automotive. Ogni anno seguo queste attività in veste di membro della giuria, assieme ai miei collaboratori dell'R&D di Lamborghini, e abbiamo modo di valutare in prima persona le qualità degli studenti impegnati in questa stimolante esperienza."

Per gli studenti del team UniBo Motorsport questa partnership rappresenta una opportunità di crescita unica; il Magnifico Rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini ha così commentato: "Sono estremamente contento della collaborazione nata tra il reparto corse di Automobili Lamborghini e il Team UniBo Motorsport. Accedere ai laboratori di Sant'Agata, partecipare alle giornate di test saranno esperienze uniche per i ragazzi, che avranno la possibilità di confrontarsi con una realtà di eccellenza del nostro territorio come quella di Lamborghini e che, sono sicuro, lascerà un'impronta indelebile nelle loro carriere di professionisti di domani".

Il team UniBo Motorsport farà il suo debutto in pista, supportato da Lamborghini Squadra Corse, nella Formula SAE Italy dal 19 al 23 di Luglio 2017 presso l'Autodromo Riccardo Paletti di Varano de Melegari. Successivamente affronteranno il round della Formula Student Germany che si svolgerà ad Hockenheim tra l'8 e il 13 Agosto 2017 ed infine la Formula Student Spain presso il circuito del Montmeló, a Barcellona, dal 23 al 27 Agosto 2017.

Redazione

Pagina 3 di 24