Ultimo aggiornamento04:51:02 PM GMT

Sei qui: Politica Articoli Bologna, sugli assembramenti e la movida del 25 aprile l’On. Bignami punta il dito verso il Sindaco

Bologna, sugli assembramenti e la movida del 25 aprile l’On. Bignami punta il dito verso il Sindaco

E-mail Stampa PDF
Galeazzo Bignami

Dal parco di Villa Angeletti al Pratello, le norme anti-covid calpestate

Bologna. Un 25 aprile, quello appena scorso, che oltre le cerimonie commemorative sarà ricordato, più che altro, per i numerosi assembramenti ed i momenti di movida che fanno traspirare la leggerezza incosciente con cui molti affrontato il problema della pandemia.

Ad oggi la questione non è ancora archiviata ed il Deputato di FdI, Galeazzo Bignami, ( n foto) interviene:

" Il Sindaco di Bologna evidentemente ignora di essere lui, ai sensi del Tuel, l'Autorità Sanitaria Locale. Ed è lui che deve garantire le misure di sicurezza sanitaria. È surreale il tentativo di scaricare le responsabilità sulla Questura quando lo stesso Sindaco afferma che l'evento era preannunciato. Per quale motivo allora non ha posto in sicurezza i parchi? Per quale motivo non ha adottato misure di prevenzione utile? È facile oggi provare a lavarsene le mani dopo avere per anni partecipato alla delegittimazione delle Forze dell'Ordine operata dalle sinistre, attaccandole costantemente, salvo poi oggi invocarne l'intervento. Il Sindaco avrebbe dovuto fare solo una cosa: chiedere scusa alla città e ai bolognesi che anche domenica hanno subito la prepotenza dei soliti protetti della sinistra."

Redazione