Ultimo aggiornamento11:39:00 AM GMT

Sei qui: Politica Articoli Governo boccia esenzione fattura elettronica, intervengono Bignami-Evangelisti (FdI)

Governo boccia esenzione fattura elettronica, intervengono Bignami-Evangelisti (FdI)

E-mail Stampa PDF
FATTURA ELETTRONICA

" Nessuna vicinanza alle attività e imprese montane"

La maggioranza al Governo ha appena bocciato l'emendamento al Bilancio a firma dell'On. Galeazzo Bignami di Fratelli d'Italia, con il quale si chiedeva l'esenzione, per il triennio 2020, 2021 e 2022, dagli obblighi di fatturazione elettronica per le micro, piccole e medie imprese e i titolari di partita Iva operanti nei comuni montani.

"Ancora una volta questa maggioranza giallo-rossa si dimostra lontana dalle esigenze della montagna e dei piccoli imprenditori, senza capire quante e quali difficoltà esistono per chi decide di investire in queste aree – attaccano l'On. Galeazzo Bignami e il consigliere metropolitano Marta Evangelisti -. Moltissimi comuni montani hanno seri problemi di connessione internet e sono caratterizzati da un grande divario digitale. Imporre la fatturazione elettronica è stato un ulteriore aggravio e dispendio di energie e risorse per chi, con gran coraggio, ha deciso di offrire servizi, di aprire attività in montagna. L'emendamento era pensato soprattutto per le imprese più piccole, artigiani e titolari di partita Iva. Sarebbe stato un segnale importante. Ma la montagna, ancora una volta, non esiste, viene completamente dimenticata. Un'occasione persa per fare davvero qualcosa di concreto per i nostri territori. Ma la nostra battaglia a tutela delle aree montane non si fermerà fin tanto che dal Governo non arriverà chiaro il messaggio che, per il nostro Appennino e per le aree più marginali, si vuole davvero investire".

Redazione