Ultimo aggiornamento11:42:04 AM GMT

Sei qui: Politica

Politica

Unidestra, dalla Festa Tricolore nasce il primo comitato verso la costituente

E-mail Stampa PDF

UNIDESTRADa Mirabello i primi segnali per la nuova AN: nasce il primo comitato "Unidestra". Dalla 32a festa di Mirabello conclusasi ieri con un dibattito alla presenza dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, ecco la prima pietra per la ricostruzione di una proposta seria e unitaria di destra. È nato infatti il primo comitato "Unidestra", il nuovo seme di aggregazione territoriale di cui in questi ultimi mesi si è discusso in diverse e approfondite occasioni. E che oggi, all'indomani dei raduni estivi come il tradizionale appuntamento organizzato da Vittorio Lodi, trova la sua prima concretizzazione in questo comitato.

Week end di tensione per il Governo Letta. Già pronto il videomessaggio di Berlusconi

E-mail Stampa PDF

BerlusconiRoma. Sono ore di tensione per il Governo Letta che resta sempre più in balia delle sorti del Cavaliere. Sorti che sembrano già scritte in quanto non si intravedono spiragli di soluzioni possibili giungere dal Colle. Nel week end dovrebbe essere trasmesso il videomessaggio in cui il Leader del Popolo della Libertà annuncia una nuova stagione politica sotto la bandiera della riscoperta Forza Italia, presa di posizione che inevitabilmente dovrebbe segnare la fine dell'appoggio al Governo Letta. Questo nuovo scenario di incertezza ed instabilità politica, inevitabilmente, segnerebbe nuovamente il, già, difficile tentativo di applicare quelle riforme che l'economia ed i mercati finanziari si aspettano.

Redazione

32 Festa Tricolore: questa sera si parlerà di giustizia, tra gli ospiti l’On. Bindi

E-mail Stampa PDF

festatricoloreE' stato effettuato ieri sera il taglio del nastro della 32^ Festa Tricolore di Mirabello che terminerà domenica. La serata di apertura è stata caratterizzata da un dibattito sul futura della destra italiana al quale hanno preso parte esponenti di FLI. Questa sera il dibattito sarà incentrato sul tema della giustizia, tra i relatori sarà presenta anche L'On. Bindi.

Redazione

Bologna. Congresso PD: interviene il Presidente della Provinci Beatrice Draghetti

E-mail Stampa PDF

Beatrice DraghettiBologna. In merito al prossimo congresso provinciale del Partito Democratico con una nota il Presidente della Provincia, Beatrice Draghetti, ha dischiarato: " Il PD bolognese non può essere il "San Marino" del PD nazionale. La vita di un partito, a qualsiasi livello, non può sottrarsi ad una logica di metodo da attuare in una coerenza complessiva, pur rispettando originalità ed esperienze territoriali. Il sostegno a un segretario comporta sempre il sapere prioritariamente che cosa lui vuole fare e dove vuole portare il partito, perché tenere insieme le parti (nobilissima intenzione) richiede contestualmente l'indicazione certa di una direzione. Alle spalle c'è sicuramente il lavoro di un triennio, che è giustissimo che un segretario rivendichi: di questo impegno è necessaria una valutazione, delle cose fatte e delle posizioni politiche assunte anche nella loro evoluzione, nei luoghi e con modalità congressuali. Questo "tempo", segnato dalle ultime vicende elettorali, dal Governo delle larghe intese, dal dibattito così acceso all'interno del PD tra visioni diverse esige che pure a livello locale non ci si sottragga a confronti seri, partecipati e nel merito per ridefinire una proposta politica chiara, anche come contributo al dibattito nazionale: mi pare questo il significato della territorialità di un partito. Che poi la convergenza e la sintesi, anche relativamente al segretario, siano un auspicabile risultato, questo riguarda la conclusione di un percorso e non certo l'avvio. L'unità è per fortuna - anche se faticosamente - un movimento che "lavora" sulle differenze. E' fatta certo dell'accostamento di tante "e", ma inevitabilmente anche di scelte, chiaramente esplicitate ".

Redazione

 

IL Governo ancora sotto l’ombra del Cavaliere

E-mail Stampa PDF

BerlusconiPassato lo scoglio IMU resta l'attesa per la decisione del Senato sulla sentenza Berlusconi
Il Governo italiano è nuovamente a rischio stabilità, dopo aver superato lo scoglio sulla questione IMU ora scatta il nuovo conto alla rovescia per la decisone che il del Senato dovrà prendere in merito alla sentenza Mediaset nei confronti di Silvio Berlusconi. Ieri, poi , altro motivo di polemica tra gli schieramenti sono state le nomine del Presidente della Repubblica dei quattro Senatori a vita. In Italia è evidente che i cittadini, sfiduciati, si sono definitivamente allontanati dalla politica che sempre meno riesce a dare risposte concrete ma ancor più grave è il malessere sociale generatosi da una crisi che non vede luce all'orizzonte ma il solo il grigiore indelebile della disoccupazione, specialmente giovanile, che segna numeri in aumento.

Redazione

La destra italiana continua la sua storia con Mirabello 2013

E-mail Stampa PDF

italia taglioMirabello ombelico della destra italiana, la Festa Tricolore sarà la prova generale per tentare di ricomporre l'area frammentate della destra italiana
IL termine più appropriato per indicare l'attuale scenario politico nel paese può essere quello anglosassone " work in progress " e nell'area di centrodestra c'è sicuramente molto da costruire oltre che riformare. Con la storica Festa Tricolore, giunta alla 32^ edizione in programma dal 4 al 8 settembre, Mirabello si trasforma nell'ombelico della destra italiana, con l'obiettivo di fare continuare una storia che è culturalmente nelle radici del nostro paese, basata su valori comuni di appartenenza e legalità senza " luci e ombre ". Valori che dovranno essere il fulcro per una unione dei frammenti della ex galassia di Alleanza Nazionale con una nuova visone per il bene comune che superi vecchi schemi e personalismi.

Redazione

Il futuro del Governo Letta a rischio. Mercoledì prima prova di tenuta sulla questione IMU

E-mail Stampa PDF

Letta EIl Governo italiano è nuovamente a rischio durata e si potrebbe paragonare ad un canale che si trova a dover fare i conti con argini resi sempre più fragili per la questione IMU e le decisioni in merito alla sentenza di Berlusconi. Ieri dopo il vertice Pdl la fragilità della tenuta, dell'esecutivo presieduto da Enrico Letta, è ancora più evidente e mercoledì, giornata in cui il Consiglio dei Ministri si riunirà, potrebbe segnare la crisi definitiva se non saranno presi provvedimenti per l'abrogazione definitiva dell'imposta sulla prima casa che è argomento fortemente sentito dal partito del Cavaliere. Una situazione di continua instabilità, generata da una legge elettorale che da troppo tempo continua a rendere instabile il Paese non garantendo una maggioranza omogenea, che in momenti economici difficili come l'attuale non può fare altro che peggiorare la situazione.

Redazione

Sentenza Mediaset e Governo in ansia per le decisioni di Berlusconi

E-mail Stampa PDF

BerlusconiSi guarda l'orologio con ansia in attesa della sentenza del processo sui diritti Mediaset che potrebbe  avere, inevitabilmente, delle ripercussioni anche per l'attuale Governo Letta nel caso in cui Silvio Berlusconi decidesse di togliere la fiducia del Pdl. Il Cavaliere che rischia oltre la condanna anche l'interdizione dai pubblici uffici ha, comunque, la forza politica ed il sostegno dei Parlamentari del Popolo della Libertà che hanno dimostrato unità e coesione introno al loro Leader dichiarandosi pronti anche alle dimissioni. Uno scenario politico, dunque, che in base al verdetto potrebbe assumere aspetti inediti nella storia della politica del nostro paese.

Bologna. Hayat El Youssoufi eletta nuovo Presidente del Consiglio dei cittadini stranieri

E-mail Stampa PDF

HayatE' la marocchina Hayat El Youssoufi il nuovo presidente del Consiglio dei cittadini stranieri e apolidi della Provincia di Bologna. Nella seduta di martedì pomeriggio l'assemblea, alla terza votazione, ha infatti eletto la giovanissima donna originaria di Marrakech (Marocco). Sono inoltre stati eletti: come vicepresidente Adelle Ignacio (Filippine) e nell'Ufficio di Presidenza Manuel Soriano (Filippine, per il Collegio di Bologna città), Sefaf Siid Negash Idris (Eritrea, per il Collegiodi Imola) e Mariana Joaquim Da Silva (Guinea Bissau per il Collegio di Bologna provincia). La Presidenza del Consiglio degli stranieri è dunque composta da 3 donne e 2 uomini. L'elezione del nuovo Presidente si è resa necessaria in seguito alle dimissioni di Driss Jalal, diventato cittadino italiano.

Pagina 10 di 23