Ultimo aggiornamento06:27:36 AM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli Le parole in scena per la parità tra donne e uomini

Le parole in scena per la parità tra donne e uomini

E-mail Stampa PDF
Foto gruppo cortile Arena

Neri Marcorè, Vera Gheno, Lodo Guenzi e Michela Murgia con gli studenti all'Arena del Sole: "Passaparola" diventerà un video documentario

Neri Marcorè, Vera Gheno, Lodo Guenzi e Michela Murgia hanno messo in scena ieri mattina all'Arena del Sole "Passaparola", le parole per la parità tra donne e uomini per gli studenti degli istituti superiori Pier Crescenzi Pacinotti e Aldrovandi Rubbiani e alcuni rappresentanti delle istituzioni e delle imprese della Rete CAPO D (Comunità di Imprese per le Pari Opportunità).
Hanno aperto l'incontro il sindaco della Città metropolitana Virginio Merola e la presidente della Rete CAPO D Simona Robotti.

Una vera e propria irruzione nel mondo sconosciuto delle parole della parità per stimolare l'esplorazione e la conoscenza, districandosi attraverso un labirinto di termini, concetti, definizioni. Perché la scelta delle parole che utilizziamo ogni giorno è importante, soprattutto quando si tratta di parità tra donne e uomini; spesso vengono utilizzate per discriminare e per offendere ma usate bene aiutano invece a promuovere uguaglianza e rispetto.

L'evento era organizzato da Città metropolitana di Bologna, Rete CAPO D, in collaborazione con Zanichelli Editore.
Per dare la possibilità a tutti di partecipare a questo percorso di riflessione, presto lo spettacolo andato in scena oggi verrà raccolto in un video documentario.

Le imprese fondatrici di CAPO D: Aeroporto Marconi di Bologna, Automobili Lamborghini, Bonfiglioli, Caab, Crif, Emil Banca, Ima, Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna e Tper.

Redazione