Ultimo aggiornamento08:03:43 AM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli “FRANÇOIS” il nuovo singolo di Alessio Creatura

“FRANÇOIS” il nuovo singolo di Alessio Creatura

E-mail Stampa PDF
Alessio-Creatura-Francois-copertina-singolo

Da venerdì 17 aprile in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali "FRANÇOIS" (Playaudio/Azzurra Music), il nuovo singolo di Alessio Creatura. Il brano è prodotto e arrangiato da Max Corona e Cristian Bonato.

La protagonista della canzone è "François", il nome è volutamente declinato al maschile, questo per sottolineare ancora di più l'accentuata mascolinità che François s'è cucita addosso nel tempo, per riaffermarsi in un mondo sempre più duro e cinico. A causa del proprio vissuto, la protagonista ha perso qualsiasi interesse verso la vita, azzerando qualsiasi contatto sociale. Tuttavia non si perde d'animo e cerca di reagire, imparando a riprendersi cura di se stessa.

«Avvertivo da tempo il bisogno di dar voce alle donne, spesso discriminate e costrette a mostrare un'aggressiva mascolinità per competere in un mondo profondamente maschilista e prepotente. - racconta il cantautore - Il brano vuole esser un invito a non rinunciare alla propria femminilità, liberandosi da modelli stereotipati finalizzati al piacere altrui, nel rispetto della propria individualità e di ogni diversità».

Il videoclip di "François" diretto da Gianni Gaudenzi, è stato girato nella città di Ravenna presso una palestra, dove vengono insegnate varie tecniche di combattimento e difesa.

«Nel video viene raccontata una giornata di duro allenamento in palestra. Attraverso il sudore e il sacrificio, François cerca di rinforzare fisico e mente e di cancellare un passato fatto di sofferenze.» commenta il regista.

VIDEO https://youtu.be/oG7yD9MtMzo

Alessio Creatura classe '77, di origine abruzzese, fin da subito abbraccia l'arte in tutte le sue varie espressioni. Da piccolo infatti, recita, dipinge, studia batteria, in seguito asseconda la passione per il canto e studia da autodidatta la chitarra e il pianoforte. Trasferitosi a Ravenna per gli studi universitari, si laurea in Conservazione dei Beni Culturali in lingua e letteratura ebraica, non abbandonando mai la musica. Tra tutte le espressioni artistiche tuttavia, è la "canzone" che Alessio avverte come necessità dell'anima, di cui scrive parole e musica, ritenendola il più potente mezzo di trasmissione delle emozioni.

Tante le collaborazioni musicali tra gli altri con Andrea Morelli (chitarrista di Cesare Cremonini), Massimo Tagliata (sua la fisarmonica nei brani "Sognami" di Biagio Antonacci e "Amami" di Mina - Celentano), Pippo Guarnera (suo l'organo nei dischi di Ligabue, Nannini e altri), Max Corona (chitarrista che ha suonato con molti artisti italiani e internazionali), Federico Mecozzi violinista scoperto dal maestro Ludovico Einaudi, Tommy Graziani (figlio di Ivan Graziani), Monica Hill (corista di Laura Pausini) e Manuela Cortesi (corista di Adriano Celentano, Ramazzotti e altri ancora).

Tra le soddisfazioni professionali più grandi l'apertura dei concerti di Roberto Vecchioni, Riccardo Fogli e Nomadi, la partecipazione al "Premio Lunezia", premio dedicato al valor musical letterario della canzone italiana (finalista), al premio musicale "Musicacontrocorrente", alla rassegna della autoproduzioni indipendenti "Targhe d'Autore Giorgio Calabrese", a tre edizioni del "FestivalpubItalia" (manifestazione dedicata alla migliore musica inedita dal vivo). Tra le collaborazioni artistiche, una menzione particolare la meritano quella con il chitarrista Massimo Luca, quella con il "percussautore" Tony Cercola e non ultima quella con il compianto Goran Kuzminac.

Redazione