Ultimo aggiornamento03:40:45 AM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli 7° Concerto di fine stagione dell'Orchestra giovanile "Onda Marconi"

7° Concerto di fine stagione dell'Orchestra giovanile "Onda Marconi"

E-mail Stampa PDF
Onda Marconi

Sabato 18 Maggio ore 17.30 a  Sasso Marconi presso il Teatro comunale

L'Orchestra giovanile Onda Marconi torna ad esibirsi davanti al pubblico "di casa": sabato 18 maggio i ragazzi della formazione musicale sassese chiuderanno infatti la stagione con un concerto nel Teatro cittadino.

Nell'occasione, i giovani musicisti presenteranno un repertorio che spazia dalla musica rock e pop (si va da Aretha Franklin a Prince) al jazz fino alle colonne sonore, con incursioni nella musica classica. Per finire, i ragazzi dell'Onda Marconi proporranno alcuni pezzi inediti. I brani saranno interpretati dalle singole sezioni strumentali dell'orchestra (pianoforte, clarinetti, violini e violoncelli), contribuendo a creare suggestioni diverse da quelle legate alle classiche sonorità dell'orchestra.

L'appuntamento è al Teatro comunale di Sasso Marconi (Piazza dei Martiri 5) alle ore 17.30 - Ingresso libero

Il progetto Onda Marconi è stato avviato nel 2013 per offrire la possibilità di continuare a suonare ai ragazzi usciti dalla scuola media ad indirizzo musicale. L'entusiasmo dei professori di strumento dell'Istituto Comprensivo 'Galileo Galilei' di Sasso Marconi, il sostegno delle autorità scolastiche e dell'Amministrazione comunale, e il progressivo coinvolgimento di nuovi ragazzi, ha permesso al progetto di consolidarsi e crescere anno dopo anno.

La formazione musicale di Onda Marconi, profondamente rinnovata nel corso dell'ultimo anno con l'inserimento di diverse giovani leve in sostituzione dei più "anziani" del gruppo, conta oggi su 35 musicisti e 2 voci soliste. Tutti i ragazzi hanno tra i 14 e i 23 anni di età.
L'Orchestra è diretta dagli insegnanti Michela Tintoni (violino), Vincenzo De Franco (violoncello), Raffaello Bettazzi (pianoforte) ed Elisabetta Benericetti (clarinetto), che hanno saputo trasmettere loro la passione per la musica, alimentandone l'interesse e stimolandone la voglia di crescere e perfezionarsi.

Redazione