Ultimo aggiornamento05:50:20 AM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli "MuovERsì" per Vivere lo Sport, facciamo salotto con i campioni

"MuovERsì" per Vivere lo Sport, facciamo salotto con i campioni

E-mail Stampa PDF

Mercoledì 13 giugno ore 20,30 a Sasso Marconi

Sasso Marconi. Dopo gli appuntamenti di Sassuolo, Modena e Nonantola, la IV tappa del talk-show MuovERsì - che intende portare nei comuni emiliano-romagnoli la cultura dello sport praticato, seguito e raccontato - si svolge a Sasso Marconi dove è stato allestito un salotto per ospitare i protagonisti del mondo sportivo.
Il progetto MuovERsì nasce dall'unione di forze tra la Regione Emilia-Romagna, l'emittente tv locale TRC e alcuni sponsor privati, con la collaborazione a livello locale delle Istituzioni che ospitano il talk show. In questo caso è l'Amministrazione Comunale di Sasso Marconi che ha offerto supporto logistico e patrocinio per offrire ai cittadini una bella serata di chiacchiere sportive insieme a grandi campioni, incalzati dalle domande del giornalista Stefano Ferrari (curatore del format).

L'appuntamento è per mercoledì 13 giugno al Borgo di Colle Ameno, con Augusto "Gus" Binelli, Jonatan Binotto, Franco Colomba e Valentina Alberti per un giro di ricognizione di alto livello nel mondo del calcio, del basket e del pugilato e nelle vite dei campioni.

Gus Binelli, centro di 215 centimetri, è stato un'autentica bandiera della Virtus Bologna, società della quale ha difeso i colori per diciassette stagioni ininterrotte in serie A1, vincendo fra l'altro cinque scudetti e altrettante coppe Italia, una Coppa dei Campioni ed una Coppa delle Coppe. In nazionale ha disputato 102 partite vincendo un Bronzo agli Europei tedeschi del 1985.

Jonatan Binotto, centrocampista di qualità e quantità, ha militato fra le altre squadre, nell'Ascoli, nel Bologna (tre stagioni), nell'Inter, nel Chievo, Brescia e Como, ottenendo due convocazioni in Nazionale e nell'Olimpica di scena ad Atlanta. Dopo la carriera da giocatore, si è dedicato a quella di tecnico, allenando anche i ragazzi del Bologna.

Valentina Alberti, nata e cresciuta in Bolognina, è una pugile di 24 anni di spessore internazionale. Incrocia i guantoni per la Tranvieri Bologna ed ha difeso la maglia Azzurra, nella categoria 64 chili, nelle principali competizioni internazionali: il suo obiettivo sono le Olimpiadi di Tokyo nel 2020 quando verrà introdotta nella manifestazione a Cinque Cerchi la categoria Superleggeri, la sua.

Franco Colomba, grossetano di nascita ma emiliano d'adozione, da giocatore è stato un centrocampista di ottimo livello vestendo, in serie A, le maglie di Bologna ed Avellino, mentre da allenatore ha colto preziosi risultati in una lunga carriera che lo ha portato a guidare fra le altre le squadre di Vicenza, Reggina, Napoli, Livorno, Bologna e Parma. Un gentleman del calcio italiano, reduce da un'esperienza cinematografica proprio a Sasso Marconi.

MuovERsì tornerà dopo l'estate a Sant'Agata Bolognese e San Giovanni in Persiceto.

MuovErsì è un progetto promosso e sostenuto dalla presidenza della Regione Emilia – Romagna e programmato su sei tappe da svolgersi nel 2018 sul territorio regionale. L'iniziativa si rivolge agli sportivi, appassionati e tifosi, ai cultori dello sport ed ha quale finalità la divulgazione in ognuno dei momenti previsti, di altrettanti temi valoriali che fanno dello sport un veicolo di rispetto, crescita e solidarietà. MuovERsì parla di sport attraverso valori come Lealtà, Passione, Racconto Sacrificio, Determinazione e Conoscenza, temi cardine di ogni disciplina sportiva, coinvolgendo di volta in volta le comunità degli appassionati, i protagonisti nelle diverse discipline e parlando al pubblico senza filtri, ma con la giusta sensibilità, avvicinando i campioni alla gente.

MuovERsì, oltre al patrocinio della Regione ER e delle località che lo hanno ospitato e lo ospiteranno, si avvale di Bper Banca in qualità di main sponsor ed è sostenuto da altri importanti partner quali Giacobazzi Vini e Conad. I media partner sono Trc, che trasmetterà in differita la serata, Radio Bruno, il Corriere dello Sport – Stadio ed il blog Iogiocopulito. Ingresso libero e gratuito.

Redazione