Ultimo aggiornamento10:34:52 AM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli Bologna Festival. Mercoledi 4 aprile: Giovani Talenti al pianoforte

Bologna Festival. Mercoledi 4 aprile: Giovani Talenti al pianoforte

E-mail Stampa PDF

Bologna. Mercoledì 4 aprile, ore 20.30, Oratorio di San Filippo Neri, si apre la rassegna TALENTI del Bologna Festival con il concerto del giovane pianista Francesco Granata, vincitore del Premio Venezia, il concorso pianistico nazionale che premia i migliori diplomati dei conservatori italiani. Francesco Granata ha studiato al Conservatorio di Milano e si sta perfezionando sotto la guida di Benedetto Lupo all'Accademia di Santa Cecilia di Roma. Enfant prodige, ha tenuto il suo primo concerto a otto anni; con piglio virtuosistico impagina un programma che accosta un brano di Liszt tratto dal primo libro di Années de Pèlerinage agli spettacolari Miroirs di Ravel e ai simbolistici Preludi di Debussy.

programma
Franz Liszt Vallée d'Obermann
Maurice Ravel Miroirs
Claude Debussy Préludes (Libro I)

Il concerto verrà trasmesso in differita su www.retetoscanaclassica.it, Rete Toscana Classica, la radio che trasmette musica classica 24 ore su 24, media partner della rassegna Talenti.

La rassegna Talenti si realizza grazie al contributo di BPM Banco S. Geminiano e S. Prospero e della Fondazione del Monte.

Francesco Granata. Nato a Milano nel 1998, Francesco Granata ha studiato nel Conservatorio della sua città sotto la guida di Alfonso Chielli. Dopo il diploma, conseguito nel 2016 con il massimo dei voti, ha frequentato l'Internationale Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo con Andrea Lucchesini, oltre a diverse masterclass in Italia e all'estero. Attualmente frequenta il corso di alto perfezionamento dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, sotto la guida di Benedetto Lupo. Ha tenuto il suo primo concerto pubblico all'età di otto anni; a soli tredici anni ha suonato il Concerto per pianoforte K. 595 di Mozart con l'Orchestra del Conservatorio di Milano. Premiato in diversi concorsi nazionali, nel 2017 si è aggiudicato il Premio Venezia. Si è esibito per numerose istituzioni musicali italiane, tra cui la Società dei Concerti di Milano e MiTo; ha tenuto concerti cameristici in Austria e Grecia e nella scorsa stagione ha eseguito il Concerto n.4 di Beethoven con l'Orchestra del Conservatorio di Milano.

Talenti. La rassegna Talenti, a partire dal 4 aprile, all'Oratorio di San Filippo Neri, presenta giovani concertisti emergenti vincitori di importanti concorsi internazionali. Oltre al Quartetto Van Kuijk, formazione francese già in carriera, invitata anche in rassegne come "New Generation Artists" della BBC o "Rising Stars" della Philharmonie di Parigi, si ascoltano: il violoncellista Paolo Bonomini, allievo di Mario Brunello, vincitore del "Premio Bach" di Lipsia e primo violoncello della Camerata Salzburg; Francesco Granata, il pianista ventenne primo classificato al "Premio Venezia"; la violinista ventenne Emma Parmigiani, interprete versatile e di sorprendente maturità musicale; il ventiduenne Filippo Gorini vincitore del Concorso Beethoven di Bonn. Come ogni anno il vincitore del "Premio del Pubblico", assegnato al miglior interprete della rassegna Talenti, secondo le preferenze del pubblico, tornerà in autunno (6 novembre) ad esibirsi per il festival.

Redazione