Ultimo aggiornamento01:25:27 PM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli Bologna Festival. Carteggi Musicali: Schönberg e Kandinsky

Bologna Festival. Carteggi Musicali: Schönberg e Kandinsky

E-mail Stampa PDF
Schoenberg

Mercoledì 21 marzo ore 18, Museo della Musica, ultimo appuntamento del ciclo Carteggi Musicali: Schönberg. Il suono giallo. Lettere a Kandinsky. Legato da profonda amicizia a Kandinsky, Schönberg condivideva con il pittore russo una nuova idea di teatro, dove suono, colore, parole e azione mimica si fondono in un unico piano prospettico. Pittore lui stesso – Schönberg dipingeva quadri che intitolava "Visioni" – insieme a Kandinsky e altri artisti dell'avanguardia fondò il gruppo del "Cavaliere azzurro" (Der blaue Reiter). Alla lettura di alcuni estratti dal loro carteggio, il pianista Giuseppe Modugno alterna esecuzioni pianistiche di pagine composte da Schönberg ( in foto ) in quegli stessi anni.

Giuseppe Modugno. Pianista, si è formato alla scuola di Franco Scala e si è laureato in Lettere presso l'Università di Bologna. Tiene concerti come solista e con orchestra, in Europa, Stati Uniti e Asia. Il suo repertorio spazia dai classici ai contemporanei e nei suoi programmi ama accostare pagine del grande repertorio a brani di compositori viventi e brani inediti, frutto di un appassionata e continua ricerca. Ha ideato cicli di conferenze e conferenze-concerto dedicate ai maggiori compositori classici, affiancato in questo lavoro di riflessione storico-estetica da importanti personalità del mondo della cultura, come Corrado Augias, Massimo Cacciari, Massimo Donà, Giulio Giorello, Eugenio Riccomini, Vittorio Riguzzi. Importante anche la sua attività di organizzatore in campo musicale: dopo essere stato Segretario artistico dell'Orchestra Mozart sin dalla sua fondazione, dal 2007 è responsabile didattico dell'Accademia dell'Orchestra Mozart. È docente di pianoforte all'Istituto Musicale "Vecchi-Tonelli" di Modena.

Informazioni Bologna Festival 051 6493397 www.bolognafestival.it

Redazione