Ultimo aggiornamento11:39:00 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli USIP: la qualità della vita, la provincia di Forlì Cesena ai primi posti in Italia

USIP: la qualità della vita, la provincia di Forlì Cesena ai primi posti in Italia

E-mail Stampa PDF

La provincia di Forlì Cesena è ai primi posti in Italia come qualità della vita. La recente classifica stilata da "Italia Oggi e Università La Sapienza" evidenzia luci e ombre del benessere nelle 107 province italiane. La somma dei circa novanta, tra indicatori e sottoindicatori statistici, ha fatto balzare in regione la provincia di Forlì Cesena a un inaspettato quarto posto - preceduta da Parma, Modena e Bologna - mentre Rimini si trova in ultima posizione. Interessante un'annotazione al riguardo: in nessuna delle "classifiche di tappa" la nostra provincia è nei primi posti, ma è pur sempre in buona posizione. Forse è grazie al "gioco di squadra", cioè alla fusione di diversi valori positivi e condivisi, che Forlì Cesena ha conquistato questo simbolico ma interessante primato, rimontando dallo scorso anno diverse posizioni nella classifica nazionale, passando dal 29° al 21° posto. Migliora di sedici posizioni anche la classifica nella voce "criminalità" che rimane pur sempre al 77° posto, aggiudicandosi la 90esima piazza per la piaga dei furti. Sarebbe però far torto all'intelligenza di chi legge non rimarcare che nelle varie classifiche non è tutto oro quello che luccica. Ad esempio il tema sicurezza - ovvero il senso d'insicurezza - oggi è tra i più sentiti ovunque. Da più anni e da più parti è evidenziato l'aumento dell'incidenza della criminalità a Cesena e più in generale in provincia. Criminalità attirata dal benessere? Forse. Ecco perché contro la malavita e per farci vivere più sereni, oltre all'indispensabile collaborazione dei cittadini, servirebbe, quantomeno, favorire maggiormente tutte le agenzie preposte all'ordine e alla sicurezza pubblica. Gli effetti positivi di questi risultati fanno riferimento alla struttura sociale ed economica, con specifico riguardo all'artigianato, al commercio e alla piccola impresa che sono, allo stesso tempo, il motore dell'economia e del benessere collettivo nonostante la crisi.
Ugo Vandelli segretario provinciale FC (Unione Sindacale Italiana Poliziotti)