Ultimo aggiornamento03:57:31 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli A Bologna tre giorni all'insegna della pianificazione sostenibile e della logistica urbana

A Bologna tre giorni all'insegna della pianificazione sostenibile e della logistica urbana

E-mail Stampa PDF

Dal 13 al 15 maggio l'evento finale del progetto SULPiTER

Dopo tre anni di ricerche, studi e confronti transnazionali, il progetto SULPiTER dà appuntamento a Bologna (dal 13 al 15 maggio 2019) con l'evento finale. Partito a giugno 2016 con un budget di quasi 2,5 milioni di euro, SULPiTER – acronimo di Pianificazione sostenibile della logistica urbana per il miglioramento del trasporto merci regionale – si è messo al servizio delle Pubbliche Amministrazioni per sviluppare e adottare piani urbani della logistica sostenibile (SULPs).

La sfida era approcciare in un'ottica transnazionale i temi e i problemi comuni alle città partecipanti. Nell'ambito di SULPiTER, che ha preso in esame la logistica e il trasporto in sette realtà europee come Bologna, Brescia, Budapest, Maribor, Poznan, Rijeka e Stoccarda, la Città metropolitana di Bologna ha elaborato il proprio Piano urbano della logistica sostenibile (SULP) in coordinamento con il Comune di Bologna e l'Istituto Trasporti e Logistica ITL.

Città metropolitana di Bologna e ITL hanno inoltre coordinato le attività di rilevamento ed elaborazione dati riguardanti i settori del commercio, dell'industria e degli autotrasportatori ai fini di ricostruire il Quadro Conoscitivo della logistica sia in ambito locale che transazionale. In ambito locale è poi stato sviluppato il Piano urbano della logistica sostenibile, in coordinamento con il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Bologna Metropolitana-PUMS, dove sono identificate le misure per ridurre l'impatto della movimentazione merci sulla congestione del traffico e le emissioni climalteranti, quindi il Piano prevede un'attuazione incrementale delle misure in tre step successivi negli anni 2020, 2025 e 2030.

L'evento finale di Bologna sarà articolato in tre giornate: lunedì 13 maggio, nella sede della Città metropolitana (via Zamboni 13), si incontrerà il comitato scientifico che, alla presenza di esperti europei, illustrerà i risultati raggiunti dal partenariato transnazionale; martedì 14, al Zanhotel Europa in via Boldrini, saranno organizzate due tavole rotonde: la prima per mettere in evidenza il punto di vista degli attori politici sulle Functional Urban Areas al termine del progetto; la seconda sulla cooperazione internazionale per capire i bisogni e definire una pianificazione sostenibile; mercoledì 15 maggio, ancora nella sede della Città metropolitana, si svolgerà l'ultimo incontro di progetto.

Per partecipare è sufficiente inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando nome, cognome, organizzazione di appartenenza.

Il partenariato, oltre alla Città metropolitana di Bologna, coinvolge Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica – coordinatore del progetto, Municipality of 18th District of Budapest, Università di Maribor, Central European Initiative – Executive Secretariat, Unioncamere del Veneto – Eurosportello, Brescia Mobilità, Institute of Logistics and Warehousing, Poznan, Stuttgart Region Economic Development Corporation, Vecses, Rijeka, KLOK Logistics Cooperation Centre, Maribor. A questi si aggiungono una serie di partner associati: Regione Emilia-Romagna, Municipalità della Città di Budapest, Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento dello sviluppo regionale tecnologico, Comune di Padova, Comune di Venezia, Comune di Treviso, Comune di Brescia, Comune di Bologna, Regione di Stoccarda, Comune di Trieste, Regione Friuli Venezia Giulia, Capodistria.