Ultimo aggiornamento08:23:10 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli Cinghiali, la Città metropolitana cerca nuovo personale tecnico volontario per piani di controllo

Cinghiali, la Città metropolitana cerca nuovo personale tecnico volontario per piani di controllo

E-mail Stampa PDF
cinghiali

Bologna. La Città metropolitana di Bologna cerca nuovo personale tecnico volontario da impiegare a supporto della Polizia provinciale nei piani di controllo al cinghiale (art. 16 della L.R. n. 8/1994 e successive modifiche).
In collaborazione con la Regione Emilia-Romagna si è infatti deciso di accogliere nuove candidature per dare risposta alla crescente preoccupazione di residenti, agricoltori e utenti stradali per la folta presenza di cinghiali sul territorio in grado di costituire un reale pericolo per la sicurezza delle persone.
Gli interessati possono inviare domanda a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. allegando un documento di identità valido e la certificazione dell'attività svolta (in carta semplice rilasciata dall'Amministrazione territoriale competente). Per particolari esigenze e zone, si valuterà che i coadiutori abilitati al prelievo di selezione alla specie abbiano maturato una buona affidabilità tecnico-operativa, abbiano operato con buoni risultati da almeno tre anni e che siano disponibili, di norma, due giorni alla settimana.

Le attività legate ai piani di controllo si attuano in coerenza con gli obiettivi stabiliti dal Piano Faunistico Regionale.

"È un ulteriore provvedimento che la Città metropolitana mette in campo per affrontare il problema della presenza di cinghiali in varie zone dell'area metropolitana. - dichiara il consigliere delegato Raffaele Persiano - Condivido la preoccupazione di residenti, agricoltori e utenti della strada ed è per questo che abbiamo bisogno di volontari. Il loro sarà un lavoro di supporto all'azione della Polizia provinciale al fine di attuare i piani di controllo che metteremo in campo per ridurre maggiormente la presenza di cinghiali e migliorare la sicurezza delle zone interessate."

Redazione