Ultimo aggiornamento11:42:04 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli Piano per la Logistica Sostenibile: al via il sondaggio

Piano per la Logistica Sostenibile: al via il sondaggio

E-mail Stampa PDF

coinvolgerà 50 trasportatori e 500 aziende nel bolognese

Prosegue la raccolta di informazioni utili allo sviluppo e alla redazione del Piano Urbano della Logistica Sostenibile (PULS) con due nuove campagne d'interviste telefoniche: una rivolta a 500 aziende, che da oggi al 20 dicembre saranno contattate telefonicamente dal Servizio Studi e Statistica per la Programmazione Strategica della Città metropolitana di Bologna e l'altra rivolta a circa 50 trasportatori, che saranno contattati dal Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica (CTL) dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza e proseguiranno fino a gennaio 2018.

I 50 trasportatori coinvolti sono tra i più significativi per il trasporto urbano delle merci e sono stati individuati dal Registro delle Imprese della Camera di Commercio mentre le 500 aziende rappresentano un campione estratto sempre dallo stesso Registro.

Le informazioni raccolte con queste due nuove campagne andranno a completare il lavoro avviato nel luglio scorso quando erano stati intervistati rivenditori al dettaglio e all'ingrosso, officine di vendita o riparazione auto o moto e appartenenti al settore ricettivo (bar, ristoranti, alberghi, catering e simili).

I questionari proposti sono articolati in varie sezioni che vanno dalle caratteristiche generali dell'azienda alla gestione delle consegne/ritiri/forniture con l'obiettivo di raccogliere le informazioni sulla movimentazione delle merci.

Le indagini sono coordinate da Città metropolitana, Comune di Bologna e Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica, e mirano ad approfondire il funzionamento del sistema della distribuzione delle merci per individuarne le caratteristiche principali, i punti di forza e di debolezza.

Il PULS è parte integrante del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) di Bologna metropolitana e riguarda in particolar modo i processi di distribuzione e trasporto delle merci in ambito urbano in un'ottica di sostenibilità ambientale, al fine di ridurre gli impatti negativi che essi generano. Il PUMS rientra nell'ambito del Progetto Europeo CE222 SULPiTER "Sustainable Urban Logistics PlannIng To Enhance Regional freight transport" e sarà sviluppato in coordinamento con le attività di quest'ultimo.

Redazione