Ultimo aggiornamento01:25:27 PM GMT

Sei qui: Attualità Articoli

Articoli

Automobili Lamborghini rinnova due certificazioni del TÜV

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI CERTIFICAZIONE TUVAutomobili Lamborghini ha rinnovato la certificazione dall'ente TÜV per il servizio di riparazione delle vetture in fibra di carbonio sull'intera gamma prodotto e esteso la certificazione ISO 9001 di Lamborghini Squadra Corse.

Il servizio "Flying Doctor" è una particolarità del customer care di Lamborghini ed è costituito da un team di figure professionali specializzate e dedicate all'attività di repair sul carbonio. I "Flying Doctors" possono raggiungere il cliente per eseguire direttamente on-site le ispezioni o effettuare attività di repair su scocche in carbonio.

Nel 2014 lo standard di riparazione di vetture in fibra di carbonio è stato definito per la prima volta da Automobili Lamborghini in collaborazione con il TÜV. In seguito Lamborghini ha ottenuto la certificazione come prima azienda Automotive al mondo.

L'altra consegna riguarda il certificato per l'estensione del campo di applicazione della certificazione ISO 9001 di Lamborghini Squadra Corse alla progettazione e all'erogazione del programma di selezione, formazione e sviluppo per piloti di competizioni sportive Motorsport.

Lamborghini Squadra Corse nasce nel 2013 all'interno del dipartimento Ricerca e Sviluppo di Automobili Lamborghini, con l'obiettivo di fornire un approccio integrato alle esperienze di guida, partendo da quelle di base fino ad arrivare a quelle che permettono l'ingresso nel mondo delle competizioni sportive.

Redazione

La Città metropolitana diventa “centrale di committenza” per l’acquisizione di servizi per la PA

E-mail Stampa PDF

Gara europea (di 5 milioni) per manutenzione edilizia, aree verdi e servizi di anagrafe tecnica

La Città metropolitana di Bologna, in qualità di soggetto aggregatore iscritto nell'elenco ANAC, e cioè come centrale di committenza qualificata per l'acquisizione aggregata di beni e servizi per conto della pubblica amministrazione, ha bandito una gara europea a procedura aperta per l'affidamento dei seguenti servizi, di valore complessivo netto stimato e presunto di 5.000.000 di euro:

- I lotto: Servizio di Anagrafica tecnica: attività di acquisizione dati, rilievo e censimento, restituzione grafica e aggiornamento/modifica dati per la completa conoscenza degli immobili, sistemi tecnici e loro componenti - Importo netto a base d'asta 300.000 euro;

- II lotto: Servizio di Manutenzione e Pulizia Aree Verdi: attività di progettazione, gestione e manutenzione delle aree verdi di pertinenza degli edifici - Importo netto a base d'asta 700.000 euro;

- III lotto: Servizio di Minuta Manutenzione Edile: attività manutentive per mantenere efficienza e idoneità all'uso in sicurezza delle componenti edili del patrimonio immobiliare - Importo netto a base d'asta: 4.000.000 di euro.

Con questo bando la Città metropolitana per la prima volta, in attuazione anche delle funzioni assegnatele per legge e per statuto, mette a disposizione degli enti e dei soggetti pubblici del territorio regionale uno strumento non solo di semplificazione delle procedure, alleggerendo così gli enti aderenti alla convenzione degli oneri di una gara, ma anche di aggregazione e, quindi, di risparmio di spesa.

Il valore sopra indicato è frutto di una stima relativa al presumibile fabbisogno delle amministrazioni/enti che aderiranno alle convenzioni nel loro arco di durata. Pertanto, non è in alcun modo impegnativa, né vincolante nè per le stesse, nè per il soggetto aggregatore: si tratta di importi meramente presuntivi che non attribuiscono all'aggiudicatario il diritto ad alcun corrispettivo minimo o ad alcuna indennità, restando conseguentemente a suo carico il rischio per la stipulazione o meno dei contratti con Amministrazioni/Enti contraenti.

Le amministrazioni/enti aventi sede nel territorio della Regione Emilia-Romagna (Comuni, Unioni di Comuni, Province, Società a totale partecipazione pubblica, Camere di commercio, Enti parastatali, fatta eccezione per quelli sanitari), potranno affidare questi servizi all'operatore economico aggiudicatario, cui corrisponderanno direttamente il relativo corrispettivo che trova finanziamento nelle risorse a disposizione degli enti affidatari, previa adesione alla convenzione che la Città metropolitana stipulerà con l'aggiudicatario secondo le condizioni riportate nello schema pubblicato tra i documenti di gara.

Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è il 6 aprile 2018 entro le ore 12.

La prima seduta pubblica di gara è prevista il 9 aprile 2018 alle 9.30.

La documentazione di gara è disponibile in formato elettronico sul sito nonché presso l'U.O. Segreteria Generale e Appalti, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , tel. 051/6598319, cui è possibile rivolgersi anche per informazioni di carattere tecnico e amministrativo sulla procedura.

Redazione

“M'illumino di meno 2018”, torna l'iniziativa di Radio Rai 2

E-mail Stampa PDF

Gli eventi organizzati dai Comuni dell'area metropolitana

Bologna. Venerdì 23 febbraio è il giorno di "M'illumino di meno" che giunge alla XIV edizione e che Caterpillar e Rai Radio2 quest'anno dedicano alla bellezza del camminare e dell'andare a piedi. L'invito dunque è spegnere le luci e andare a piedi. Ogni anno, dal 2005 la trasmissione radiofonica Caterpillar chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest'anno è stato scelto venerdì 23 e sarà l'occasione per festeggiare il compleanno del Protocollo di Kyoto, il trattato internazionale per contrastare il cambiamento climatico. Negli anni M'illumino di Meno è diventata la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta.
Anche nella città metropolitana sono diversi i Comuni che aderiscono all'iniziativa, proponendo tante attività pensate per attirare l'attenzione sull'efficienza e sul consumo intelligente di energia. A Bologna sono tante le iniziative organizzate dall'Amministrazione e dalle biblioteche, prima fra tutte "Bologna...fa passi da Gigante!": alle 19, per quindici minuti, le luci esterne di Palazzo d'Accursio e della Fontana del Nettuno. Anzola premierà la classe 5A della scuola primaria "Caduti per la libertà" per il miglior risultato conseguito nella raccolta differenziata a scuola nell'anno scolastico 2016/2017, mentre dalle ore 18 alle 20 sarà spenta la pubblica illuminazione nella zona centrale del paese. Ad Argelato alle ore 16.20, nei pressi della Scuola Primaria "P.Borsellino", ci sarà la distribuzione gratuita di lampadine a Led. A Casalecchio di Reno si spegnerà l'illuminazione della Casa della Conoscenza. A Castenaso apertura straordinaria del MUV-Museo della Civiltà Villanoviana, ore 18-21. Alle 18.30 aperitivo al buio e a seguire visita guidata a lume di torcia. A Monzuno tra le 18.30 e le 20 sarà spenta l'illuminazione sulla via centrale del paese e i cittadini si ritroveranno per partecipare a spettacoli come la lanternata in marcia, lo spettacolo di giocoleria e mangiafuoco in piazza e balli popolari in strada. Tante le iniziative proposte da Ozzano Emilia, fra queste "Andiamo a scuola a piedi! e alle ore 18 una camminata di 3 km con partenza da Piazza Allende. A Persiceto, ritrovo presso l'Osservatorio astronomico per un breve giro in bicicletta per ammirare il cielo notturno invernale, con la guida di Marco Cattelan. In caso di nebbia o maltempo, la biciclettata sarà sostituita da una proiezione del cielo commentata all'interno del Planetario. A Pieve di Cento in programma vi sono un laboratorio e uno spettacolo per bambini, una camminata tricolore e un concerto di chitarre in piazza. A Malalbergo l'appuntamento è in biblioteca con la lettura animata per bambini dai 3 agli 8 anni. A seguire un piccolo laboratorio scintillante. Sala Bolognese spegnerà l'illuminazione pubblica dalle 18 alle 20 nel parcheggio sul retro del Municipio, nel Parco in memoria ai Caduti e in Piazza Sarti in località Padulle. A San Lazzaro di Savena alle 15 in Mediateca "La luce del risveglio" progetto fotografico del fotografo Gabriele Fiolo e dell'associazione Gli Amici di Luca e dalle 15 set fotografico a impatto zero... San Pietro in Casale aderisce con l'iniziativa #DuePassiperSanPietro e invita i cittadini ad andare a piedi, azionando il contapassi degli smartphone. A Valsamoggia si spegneranno dalle 19 alle 20 le luci della facciata del municipio di Bazzano e parzialmente le facciate dei municipi delle altre municipalità. Infine, Zola Predosa dove il Comune spegnerà l'illuminazione del Monumento ai Caduti e i dipendenti comunali che ne avranno la possibilità, andranno al lavoro a piedi.

Il programma dettagliato delle iniziative nei Comuni che aderiscono alla campagna è sul portale della Città metropolitana: M'illumino di meno 2018

Redazione

Città Metropolitana. Strade, in arrivo oltre 29 milioni di euro per la manutenzione straordinaria

E-mail Stampa PDF

Bologna. Oltre 29 milioni di euro sono in arrivo dal Governo per la Città metropolitana per interventi straordinari di manutenzione della rete stradale. Il decreto del Ministero delle Infrastrutture,che ha trovato l'intesa con la Conferenza Stato - Città ed autonomie locali, distribuirà a livello nazionale fra Province e Città metropolitane un maxi-fondo da oltre 1,6 miliardi di euro in sei anni, messo a disposizione dalla Legge di Bilancio 2018 per la manutenzione delle strade.

Sul territorio metropolitano arriveranno 2.172.434,77 euro nel 2018, mentre dal 2019 al 2023 ogni anno arriveranno 5.431.086,92 euro per un totale di 29.327.869,35 euro. Per la ripartizione delle risorse sono stati applicati tre criteri: il 78% è stato attribuito in base alla consistenza della rete viaria (estensione chilometrica e numero dei veicoli), il 10% al tasso di incidentalità e il 12% alla vulnerabilità rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico.

"Le risorse ottenute – ha sottolineato il consigliere delegato alla Viabilità Marco Monesi - sono il risultato del lavoro che le Città metropolitane hanno fatto e della sensibilità del Governo nei confronti dei territori. In questi anni infatti sono state messe in campo risorse significative e, soprattutto, è stato reso possibile per gli Enti locali spenderle (dal Patto di Stabilità al pareggio alle deroghe concesse per investire su scuole, sicurezza...). Si tratta di un risultato molto importante perchè offre un orizzonte pluriennale per opere di ripristino della rete stradale spesso abbandonata negli anni della crisi finanziaria."

Le risorse non potranno essere utilizzate per realizzare nuove tratte di infrastrutture o interventi non di ambito stradale, ma solo per interventi di progettazione e di adeguamento normativo, miglioramento della sicurezza, percorsi per la tutela di utenti deboli, salvaguardia della pubblica incolumità, riduzione dell'inquinamento ambientale, riduzione del rischio da trasporti soprattutto quelli eccezionali, incremento della durabilità e riduzione dei costi, anche grazie alla programmazione pluriennale.

Redazione

Iscrizioni alle scuole superiori: incontro tra Città metropolitana, Ufficio scolastico e dirigenti

E-mail Stampa PDF

Bologna. Per fare il punto sulle iscrizioni per l'anno scolastico 2018-2019, si è tenuto ieri in Città metropolitana l'incontro programmato tra il consigliere metropolitano con delega a Scuola, Istruzione e Formazione Daniele Ruscigno, i dirigenti degli istituti superiori del territorio, i tecnici di Palazzo Malvezzi e l'Ufficio scolastico regionale - Ambito territoriale di Bologna, alla presenza del Dott. Schiavone.

Ad oggi sono 8.033 i nuovi iscritti agli istituti superiori per il prossimo anno scolastico (8.025 erano gli iscritti a febbraio dell'anno scorso), da una prima analisi risulta confermata la preferenza per gli istituti del capoluogo (4.408) e in particolare quella per i licei che registrano un aumento di una ottantina di unità rispetto al 2017; in leggero calo i professionali e i tecnici (complessivamente una settantina di iscritti in meno), con la particolarità di un aumento di iscrizioni agli indirizzi di meccanica e una diminuzione in quelli informatici.

Dai dati, ancora provvisori, su trentadue istituti superiori metropolitani, due sono le situazioni su cui si concentrerà maggiormente il lavoro dei prossimi giorni, con l'obiettivo di rispondere al meglio alle potenziali iscrizioni in eccesso rispetto al numero di studenti che i singoli istituti possono ospitare. Parliamo del Liceo Sabin, in cui sono state numerose le richieste per l'indirizzo sportivo, e del Majorana che vede un aumento complessivo e in particolare sull'indirizzo di "meccanica, meccatronica ed energia" che, nel caso di impossibilità di reperire spazi esistenti, troverebbe ampia disponibilità di accoglimento di tutti gli studenti negli altri istituti del territorio che offrono il medesimo indirizzo di studi.

"Oggi abbiamo valutato i dati, ancora provvisori, affrontando i singoli casi, istituto per istituto – ha sottolineato Daniele Ruscigno - esaminando la distribuzione territoriale delle iscrizioni e le criticità. Nei prossimi giorni programmeremo incontri mirati per dare un'adeguata risposta a tutti i nostri studenti".

Redazione

Smog, al via il servizio gratuito di Alert SMS (o email) che avverte dei blocchi del traffico

E-mail Stampa PDF

smogE' possibile registrarsi sul sito della Città metropolitana

Un servizio gratuito per allertare i cittadini, via sms o email, dei blocchi del traffico che scattano, tra il 1° ottobre e il 31 marzo, in caso si sforamento delle PM10 per quattro giorni consecutivi.

Da lunedì, 5 febbraio, ci si può registrare al servizio dal sito della Città metropolitana di Bologna che lo ha ideato in collaborazione con i Comuni del territorio e sviluppato internamente. Per iscriversi è sufficiente indicare il numero di cellulare (o l'indirizzo mail) e il Comune di residenza. L'iscrizione è anonima (non occorre indicare nome e cognome) e non richiede altri dati.

Sono interessati a questa opportunità in particolare i cittadini di Bologna, Imola e dell'agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell'Emilia, Ozzano dell'Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa), territori nei quali scattano le misure emergenziali previste dal nuovo Piano Aria regionale. Il blocco della circolazione interessa i veicoli diesel fino all'euro 4, oltre ai benzina euro 0 e 1.

Il controllo dei livelli di smog avviene ogni lunedì e giovedì (a cura di Arpae) e le eventuali limitazioni al traffico scattano dalle 8.30 del giorno dopo (martedì o venerdì) fino al successivo controllo.

L'sms (o mail) che avverte il cittadino del blocco arriverà quindi il giorno precedente il blocco stesso.

Dalla form di iscrizione al servizio è anche possibile verificare la classe del proprio veicolo, per capire se è soggetto o meno ai blocchi.

"Quando a ottobre scattarono i primi blocchi – dichiara Marco Monesi Consigliere delegato a Mobilità sostenibile, Viabilità e Pianificazione della Città metropolitana - con le nuove modalità decise dal PAIR regionale che prevedevano un allargamento della platea degli interessati e un aumento del numero di blocchi in caso di sforamento, è stato chiaro come occorresse creare un sistema di informazione rapido per avvertire i cittadini. Sistema che è stato messo a punto dalla Città metropolitana nell'ambito del Coordinamento comunicazione con i Comuni. Si parte oggi e sarà attivo per i prossimi due mesi – sperando di doverlo utilizzare il meno possibile - e nuovamente dal 1° ottobre con la nuova stagione termica."

Redazione

City Angels: al via il corso di formazione per diventare volontari

E-mail Stampa PDF

CITY ANGELS ADDESTRAMENTOMilano. Inizia il 27 febbraio il nuovo corso di formazione per diventare volontari dei City Angels a Milano. Il corso si svolge due sere la settimana, il martedì e il mercoledì, dalle 20 alle 22.30, per quattro settimane. Al termine del corso, un esame valuterà la preparazione dei candidati. Chi lo supererà potrà diventare City Angel.

Il corso si svolge presso la sede associativa in via Taccioli 31, nel quartiere di Affori, a 100 metri dalla fermata della metropolitana di Affori Fn.

Le materie principali sono: primo soccorso, Wilding (autodifesa istintiva. basata su psicologia e prevenzione) e tecniche di squadra (gli Angeli operano in squadre guidate da un caposquadra).

"La cosa più importante è che il candidato abbia lo spirito giusto: che sia una persona coraggiosa ed equilibrata, capace di mantenere calma e sangue freddo anche sotto stress" spiega il fondatore dell'Associazione, Mario Furlan.
I City Angels sono volontari di strada d'emergenza. Aiutano i senzatetto e svolgono un'opera di prevenzione e contrasto della criminalità, in collaborazione con le forze dell'ordine. I volontari sono per oltre il 50% donne. L'età minima è 18 anni, non ci sono limiti massimi. L'età media è 20-45 anni.

Redazione

Lamborghini inaugura a Parigi il suo quinto showroom francese e svela la nuova Urus

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI PARIGIAutomobili Lamborghini ha inaugurato il suo nuovo showroom di Parigi alla presenza del Chairman e Chief Executive Officer Stefano Domenicali. Il nuovo punto vendita e assistenza è il quinto presente nel territorio francese dopo Lione, Mulhouse, Cannes e Montecarlo. Il partner commerciale selezionato è il Gruppo Schumacher, società francese con 70 anni di esperienza nel mondo dell'auto.

La Francia rappresenta per Lamborghini il terzo mercato europeo più importante dopo Regno Unito e Germania. Nel 2017 è stato realizzato un record di vendite con 127 unità consegnate e un incremento del 35% rispetto all'anno precedente. L'introduzione dell'Urus comporterà un ulteriore rafforzamento della posizione della Francia nelle vendite mondiali del marchio del Toro.

In occasione dell'inaugurazione del nuovo showroom parigino è stata presentata per la prima volta in Francia la Lamborghini Urus, il Super SUV più potente al mondo. La Urus è dotata di un motore V8 biturbo da 4,0 litri che eroga 650 CV (478 kW) a 6000 giri/min (6800 giri/min max) e 850 Nm di coppia massima già a 2250 giri/min. Con 162,7 CV/litro, la Urus vanta una potenza specifica tra le più alte della sua classe, oltre che il miglior rapporto peso/potenza con 3,38 kg/CV.

Inoltre, con un'accelerazione da 0-100 km/h in 3,6 secondi (0-200 km/h in 12,8 secondi) e una velocità massima di 305 km/h, la Urus è il SUV più veloce attualmente sul mercato.

Redazione

Bologna Città Metropolitana. Mobilità sostenibile, i risultati dell'indagine online

E-mail Stampa PDF

Priolo e Monesi: "Presto presenteremo i primi progetti del PUMS". Partita  "la newsletter della mobilità sostenibile"

La scelta degli obiettivi del PUMS è stata oggetto di una discussione pubblica che ha visto da un lato i tavoli di dialogo con gli stakeholder e dall'altro un sondaggio pubblico che ha registrato il voto di 3.726 cittadini metropolitani nel quale potevano indicare gli obiettivi prioritari (generali e specifici) del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, scegliendo, per ognuno, il livello di priorità (bassa, media, alta).

Per quanto concerne la scelta degli obiettivi specifici del PUMS, ai primi cinque posti nelle preferenze espresse dai cittadini troviamo i seguenti (in newsletter la "classifica" completa):
Miglioramento dei servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL)
Miglioramento della qualità dell'aria
Diminuzione sensibile del numero degli incidenti con morti e feriti tra gli utenti deboli (pedoni, ciclisti, bambini e over 65)
Riduzione del consumo di carburanti da fonti fossili
Aumento dello spazio pubblico per la circolazione a piedi e in bicicletta
"Dal momento della costituzione del Forum per la mobilità sostenibile a novembre – commentano l'assessore alle politiche per la Mobilità del Comune di Bologna Irene Priolo e Marco Monesi Consigliere delegato a Mobilità sostenibile, Viabilità e Pianificazione della Città metropolitana – abbiamo avviato un importante percorso di partecipazione sia con i portatori di interesse che con i territori. L'alta partecipazione a questa indagine conferma un interesse molto forte anche da parte dei cittadini e dall'indagine on line emergono priorità in linea con gli obiettivi che si è dato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Si sta inoltre completando la discussione strutturata con i portatori di interesse, a brevissimo saremo in grado di apprezzare anche le loro indicazioni di priorità per il Piano. Già nelle prossime settimane il Piano inizierà poi a dettagliare progetti e scelte importanti per dare risposte concrete alle priorità segnalate dai portatori di interesse e dai cittadini. Anche questa fase di costruzione delle scelte del Piano sarà accompagnata da un percorso partecipativo finalizzato a discutere a fondo le proposte."

Chi ha partecipato al sondaggio del PUMS?

Il 52,7% dei 3.726 cittadini che hanno risposto al sondaggio è uomo mentre il 47,3% è donna. Per quel che riguarda la fascia di età, la maggior parte dei partecipanti hanno tra i 40 e i 59 anni (49%), seguono i 25-39enni (25,8%), gli over 60 (15,9%) e la fascia 14-24 (9,3%).
Il 51,9% di chi ha risposto utilizza principalmente auto o moto mentre il 48,1% si sposta soprattutto con mezzi sostenibili (trasporto pubblico, piedi, bici).
Rispetto alle priorità indicate da queste due categorie, per entrambi risultano prioritari il miglioramento del Trasporto Pubblico Locale e della qualità dell'aria. Per gli automobilisti sono poi particolarmente rilevanti gli obiettivi di riduzione del consumo di carburanti da fonti fossili e la riduzione della congestione (che non compare nella top five dei "sostenibili") mentre per gli utenti prevalenti dei mezzi sostenibili sale la priorità assegnata all'obiettivo di incrementare lo spazio pubblico per pedoni e ciclisti.

Interessante l'analisi del voto rispetto alla distribuzione territoriale (il 56% dei votanti abita a Bologna, il 41,1% nel resto del territorio metropolitano, il 2,9% altrove).
Per chi abita a Bologna la principale priorità è il miglioramento della qualità dell'aria, a cui si associano gli obiettivi di potenziamento dei mezzi di trasporto sostenibili (trasporto pubblico, bici, pedonalità), mentre per i cittadini del territorio metropolitano il miglioramento del trasporto pubblico, sia nei servizi che nelle reti infrastrutturali (ferrovia), sembra essere l'emergenza assoluta.

La newsletter della mobilità sostenibile

I dettagli sui risultati del sondaggio sono contenuti nella newsletter della mobilità sostenibile, un nuovo strumento di comunicazione promosso da Città metropolitana e Comune di Bologna a cui si sono già iscritti circa 2.000 cittadini, che permetterà di seguire il percorso di questo importante piano strategico della mobilità sostenibile e che fornirà anche notizie di attualità e di servizio e approfondimenti sulle buone pratiche a livello europeo e internazionale.
In questo primo numero, oltre ai risultati dell'indagine online, si parla del percorso ciclabile da Bologna a Castel Maggiore, del rinnovo del Car Sharing a Casalecchio e Anzola, degli ecoincentivi di Ozzano Emilia e dei lavori ferroviari sulla Bologna-Prato. Per la rubrica "buone pratiche": Come Bristol ha ridotto il traffico promuovendo l'attività motoria.

Iil link per iscriversi alla newsletter: www.cittametropolitana.bo.it/pums/Iscriviti

Redazione

Pagina 5 di 74