Ultimo aggiornamento05:53:44 AM GMT

Sei qui: Attualità Articoli

Articoli

Destinazione turistica, a Bologna Welcome il bando per promozione e promo-commercializzazione

E-mail Stampa PDF

Si è chiusa ufficialmente nella giornata di ieri, con la firma negli uffici della Città metropolitana, l'assegnazione del bando per la promozione e la promo-commercializzazione della Destinazione turistica Bologna metropolitana.
Nei mesi scorsi Bologna Welcome si era aggiudicata il bando visto che la sua proposta era stata giudicata come la migliore tra quelle presentate dalle aziende interessate ad acquisire il complesso dei servizi inerenti la Destinazione turistica Bologna metropolitana.
Si trattava della procedura aperta, definita in stretta collaborazione con il Comune di Bologna, tramite la quale sono state messe a bando, a livello nazionale ed europeo, le attività dedicate alla promozione e promo-commercializzazione turistica, ai servizi logistici e tecnici, alla informazione ed accoglienza turistica ed alla assegnazione in uso di quattro tra gli immobili più significativi per l'immagine di Bologna: Palazzo Re Enzo, le due Torri, Palazzo dei Notai e Paladozza.
A conclusione della fase di verifica amministrativa avvenuta in questi mesi, secondo quanto previsto dalla vigente normativa, con la sottoscrizione del contratto avvenuta ieri, Bologna Welcome S.r.l. potrà ora acquisire l'esercizio operativo dei servizi.

"Con oggi – è il commento del Presidente delegato Destinazione turistica Bologna metropolitana Matteo Lepore - entriamo finalmente nell'operatività del nuovo Bando per la promozione del turismo. Una nuova fase nella quale Comune e Città metropolitana di Bologna sono insieme per svolgere una nuova funzione. Una fase che ci vede da apripista visto che siamo la prima Destinazione Turistica in regione che si dota di uno strumento operativo che agisce in modo integrato per la promo commercializzazione".

Redazione

Il Texas e Bologna, incotro tra istituzioni locali e rappresentanti del mondo imprenditoriale

E-mail Stampa PDF

austinBologna. Si è svolto ieri a Palazzo Malvezzi l'incontro "La Camera di Commercio del Texas incontra Bologna". Un'importante tappa della collaborazione avviata già da diversi mesi tra gli Stati Uniti e l'Europa all'interno del programma di cooperazione internazionale IUC (International Urban Cooperation www.iuc.eu).

La Città metropolitana di Bologna è parte di questo programma con un progetto che la vede "gemellata" con la Città di Austin, capitale del Texas. L'oggetto principale di questa collaborazione è la sostenibilità delle città e delle aree metropolitane. Nei prossimi mesi si metterà a punto un piano di azione comune destinato a sviluppare la collaborazione e a scambiarsi metodi di lavoro e buone pratiche.

Una parte importante di questa cooperazione riguarda anche il mondo delle imprese e per questo motivo la Città metropolitana di Bologna ha organizzato un primo incontro tra istituzioni locali e rappresentanti del mondo imprenditoriale bolognese e texano a cui hanno partecipato il presidente della Camera di Commercio Italia America del Texas, Brando Ballerini e il direttore, Alessia Paolicchi. Per l'area bolognese erano presenti il vice sindaco metropolitano Fausto Tinti, il vice presidente della Camera di Commercio di Bologna Domenico Olivieri e il vice segretario Giuseppe Iannaccone, tecnici dell'Area economica della Città metropolitana e Unindustria Emilia.

L'incontro è stato un'occasione per un primo contatto con due realtà economiche di straordinaria rilevanza e forza. "Il Texas se fosse uno stato autonomo sarebbe la dodicesima economia del pianeta per dimensione" ha affermato il presidente Brando Ballerini per rendere evidente il peso economico di quell'area. Il vice sindaco Fausto Tinti ha messo in luce tutte le possibili potenzialità che potrebbero generarsi da un legame stabile e sistematico tra le due economie.

Già oggi la Camera Italo Texana ha programmato meeting, fiere, workshop e iniziative nel settore dell'agro-food, del biomedicale, delle tecnologie, del supporto a start up innovative che hanno come protagoniste imprese e territori italiani. Si tratta di una vetrina straordinaria, in grado di aprire mercati enormi alle nostre aziende. Infatti, per la sua collocazione geografica il Texas è una sorta di strategica "testa di ponte" verso molti dei mercati del Sud America.

I rappresentanti della Camera Italo Texana hanno rimarcato che il Texas è un Paese diverso dagli stereotipi maggiormente in voga: petrolio certo, ma anche tecnologie e ricerca scientifica. A Houston è localizzato un polo medico scientifico tra i più importanti del mondo. Ad Austin hanno sedi e centri direzionali imprese hi-tech di primo piano: Dell, Google, IBM. Austin è una delle aree metropolitane a più alto tasso di sviluppo di tutti gli Stati Uniti e del mondo.

L'incontro è stato anche l'occasione per presentare Bologna al Texas: la Camera di Commercio bolognese ha evidenziato gli elementi di forza della nostra economia. Il ruolo forte del settore manifatturiero e della meccanica tecnologica ed avanzata, il distretto del packaging, l'agroalimentare in costante evoluzione e crescita, poli di eccellenza nell'ambito della ricerca, della rete di centri per il trasferimento tecnologico e per la qualità ambientale.

La Città metropolitana di Bologna ha messo in evidenza il lavoro in corso sulle tematiche dell'attrattività e gli sforzi che si stanno effettuando per rendere il nostro territorio competitivo: semplificazione delle procedure e sportello unico metropolitano, assistenza e supporto agli insediamenti produttivi, capacità di fornire informazioni e indicazioni per finanziamenti e agevolazioni per le imprese che intendono stabilirsi sul territorio.

Confindustria Emilia ha illustrato agli ospiti texani i marchi che rendono orgoglioso il nostro territorio e rappresentano le eccellenze produttive: Lamborghini, Ducati, Ima, solo per citare i più noti. E anche alcuni recenti investimenti esteri che mostrano come Bologna sia un luogo decisamente interessante per le grandi imprese e i gruppi internazionali. Il recente insediamento di Philips Morris ben sintetizza questa capacità del territorio di attrarre investimenti e lavoro. Confindustria ha poi illustrato il sito sulle aree industriali frutto del lavoro congiunto con la Città metropolitana: uno strumento molto utile per le imprese che cercano aree su cui stabilirsi o ampliarsi a Bologna.

La giornata si è conclusa con una visita a FICO: la fabbrica del cibo non poteva mancare nell'agenda americana della visita. Il più grande Parco tematico sul cibo di qualità del mondo ha entusiasmato i texani, che si sono presi l'impegno di promuoverlo e di diffonderne le potenzialità presso le istituzioni, i media, le imprese del loro Paese.

"Gli spunti per continuare la collaborazione - ha sottolineato il vice sindaco Fausto Tinti - sono tanti e questo incontro ne ha individuati diversi: visite di aziende, supporto agli investimenti e al marketing, fiere specializzate, servizi business to business e tanti altri." La prossima tappa della positiva cooperazione tra i due territori sarà a giugno, quando le due città, Bologna e Austin, si misureranno su alcuni progetti e interventi in ambito ambientale: l'economia circolare, la gestione dei servizi ambientali, la resilienza urbana.

Redazione

Lamborghini Urus: giro del mondo in quattro mesi

E-mail Stampa PDF

Lamboghini Urus San FranciscoLa Lamborghini Urus chiude in soli quattro mesi il giro di presentazioni mondiali, avviato subito dopo il suo debutto il 4 Dicembre 2017 a Sant'Agata Bolognese.

Il nuovo Super SUV ha toccato 114 città del mondo con eventi di presentazione presso location esclusive o presso le concessionarie Lamborghini. In totale sono state coinvolte circa 8.500 persone tra clienti, celebrities, media e appassionati, che per primi hanno potuto ammirare dal vivo il modello che condurrà Lamborghini verso prospettive di crescita straordinarie.

L'accoglienza della vettura, a pochi mesi dal suo debutto mondiale, è molto positiva, al di là delle più rosee previsioni.

Redazione

Oltre 1 milione di euro per interventi di qualificazione e miglioramento delle scuole dell’infanzia

E-mail Stampa PDF

È stato approvato, con atto del Sindaco metropolitano, il Programma di interventi di qualificazione e di miglioramento delle scuole dell'infanzia per l'anno scolastico 2017/2018.

Per quanto riguarda gli interventi di qualificazione scolastica 3-5 anni finalizzati a innalzare la qualità dell'offerta educativa, a favorire il raccordo interistituzionale, la continuità educativa e l'aggiornamento del personale, le risorse regionali stimate sono 395.153 euro, facendo riferimento ai sette distretti di istruzione in cui è suddiviso il territorio metropolitano. Possono presentare la domanda di contributo i Comuni e le Scuole dell'infanzia del sistema nazionale d'istruzione.

Il secondo ambito di azione riguarda gli interventi per il miglioramento delle scuole dell'infanzia (progetti 3-5 anni) e il coordinamento pedagogico.
La Città metropolitana finanzia progetti con l'obiettivo specifico di sostenere il processo di miglioramento dei servizi attraverso un insieme articolato e differenziato di interventi e, in particolare, attuare progetti di miglioramento del contesto e della proposta educativa.
In questo caso le risorse finanziarie regionali stimate sono 633.727 euro per il miglioramento e 84.554 euro per il coordinamento pedagogico.
Possono presentare la domanda di finanziamento scuole dell'infanzia private paritarie o associazioni di scuole dell'infanzia private paritarie.

Il termine per presentare le richieste di finanziamento è il 10 maggio.

Per informazioni: Città metropolitana di Bologna, Area Sviluppo sociale, telefono 051 6598411 – email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il Programma provinciale (nel quale sono indicati i requisiti di ammissibilità, le modalità e i criteri di valutazione) è reperibile all'Albo Pretorio telematico della Città metropolitana

Redazione

Riaperta la Strada provinciale 65 Futa chiusa dal tardo pomeriggio di ieri

E-mail Stampa PDF

Riaperta alle ore 13.30 la Strada provinciale 65 Futa chiusa dal tardo pomeriggio di ieri a causa di un importante smottamento al km 84 in località Livergnano (comune di Pianoro).

"Ringrazio tutti coloro che ieri sono intervenuti rapidamente - commenta il Consigliere delegato alla Viabilità Marco Monesi - per affrontare la situazione ed in particolare il personale della Città metropolitana che da subito si è messo al lavoro per liberare la strada".

Redazione

City Angels: Messa della Vigilia di Pasqua tra i clochard

E-mail Stampa PDF

Logo City AngelsStazione Centrale di Milano,  31 marzo a mezzogiorno

Milano. Messa e festa di Pasqua per i City Angels in Stazione Centrale: l'evento si svolge sabato 31 marzo a mezzogiorno presso la sede dei City Angels in Sottopasso Mortirolo, nel tunnel sotto la Stazione che collega Via Tonale con Via Pergolesi.

A mezzogiorno si inizia con la S. Messa, celebrata da Mons. Franco Buzzi. Dopo il Padre Nostro, recitato tenendosi tutti per mano, ci sarà una preghiera musulmana da parte degli imam Mohsen Mouelhi e Khaled Elhediny.

Seguirà, alle ore 12,30, la distribuzione di colombe, uova di Pasqua, dolci e bevande, tutto rigorosamente vegetariano in segno di amore per gli animali, realizzato in collaborazione con Coop Lombardia; e la musica dal vivo del cantautore cristiano Giacomo Celentano, figlio del grande Adriano.

Rosario Pantaleo, Presidente della Commissione sicurezza, porterà il saluto del Comune di Milano, mentre Stefano Bolognini, neo Assessore al Welfare, porterà quello della Regione Lombardia. Saranno presenti Daniela Javarone, madrina dei City Angels, il comico e attore Stefano Chiodaroli, testimonial dei City Angels, e la grafologa Candida Livatino.

Il fondatore dei City Angels, Mario Furlan, invita i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e spiritualità. Magari portando una colomba o un uovo di cioccolato, da donare a un senzatetto: "Per vivere insieme il vero spirito della Pasqua".

Redazione

Maltempo, 3,6 milioni la prima stima dei danni sulle strade metropolitane

E-mail Stampa PDF

FranaMonesi: in arrivo importanti risorse dalla Regione

Bologna. La notizia del piano straordinario appena approvato dalla Regione Emilia-Romagna per riparare le strade devastate dal maltempo che prevede per la Città metropolitana un finanziamento di 1.449.291 euro è stata accolta con soddisfazione dal consigliere metropolitano con delega a Pianificazione, Mobilità sostenibile, Viabilità Marco Monesi.

"Per rimediare ai danni causati dal maltempo di questo inverno sui 1.400 km di strade provinciali gestite dalla Città metropolitana – sottolinea Monesi – abbiamo stimato una spesa complessiva di 3 milioni 630 mila euro: oltre 1 milione e mezzo per danni dovuti ai soli dissesti (nelle ultime settimane sono già stati eseguiti interventi per 90 mila 850 euro).

Ad oggi – continua il consigliere metropolitano – per la manutenzione delle strade durante le nevicate (mezzi spazzaneve, sale, pulizia strade...) sono stati spesi 1 milione 579 mila euro quando mediamente la spesa annua per questi interventi è di 700 mila euro.

Altri 440 mila euro sono stati spesi per interventi di emergenza riguardanti il degrado stradale causato da maltempo, piogge abbondanti, temperature estreme, forte aumento del traffico e di mezzi pesanti deviati da altre strade sulle nostre per chiusure temporanee. Tutte situazioni che richiedono ulteriori stanziamenti per interventi più strutturali.

Arrivano in soccorso – conclude Monesi - anche 2 milioni 172 mila euro di finanziamenti statali, stanziati per la manutenzione stradale generale. Nel Bilancio della Città metropolitana abbiamo poi stabilito 5 milioni 431 mila euro dal 2019 al 2023, prevedendo un significativo aumento delle risorse destinate alla manutenzione della rete viaria.

Redazione

Stefano Domenicali premiato come “Personaggio del 2018” da #FORUMAutoMotive

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI DOMENICALIStefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, è stato premiato come "Personaggio dell'Anno 2018" da #FORUMAutoMotive, il movimento di opinione diventato punto di riferimento in Italia sui temi che riguardano l'automotive e la mobilità.

Il giornalista Pierluigi Bonora, promotore di #FORUMAutoMotive, dichiara: "Stefano Domenicali ha fatto di Sant'Agata Bolognese, un piccolo centro all'interno della grande Motor Valley italiana, un polo automobilistico di sempre maggiore eccellenza. A vantaggio dell'immagine e dell'economia del Paese ha portato a termine, a tempo record, una fabbrica nella fabbrica, con la creazione di nuovi posti di lavoro con benefici per l'indotto e per il territorio. Dai vertici di Audi, gruppo che controlla Automobili Lamborghini nel rispetto continuo della sua identità e autonomia, ha ricevuto pubblicamente i complimenti per i risultati ottenuti e lo sviluppo continuo dell'azienda. Nell'epoca del digital e dell'automazione, per lui l'Uomo resta sempre al centro di tutto. Stimato e benvoluto dentro e fuori l'azienda, per la sua umanità è conosciuto come il "Presidente Gentiluomo". A Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini, va il riconoscimento di "Personaggio dell'anno per #FORUMAutoMotive".

Redazione

Record produttivo storico per Automobili Lamborghini: 10.000 Huracán prodotte in 4 anni

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI 22La Lamborghini Huracán raggiunge le 10.000 unità prodotte in soli 4 anni, numero che segna un momento storico per il modello V10 della Casa di Sant'Agata Bolognese. L'esemplare n. 10.000, ordinato da un cliente canadese, omaggia la vittoria in GT3 della Lamborghini alla 24 ore di Daytona dello scorso gennaio, grazie alla livrea che riprende lo stesso colore Verde Mantis della Huracán GT3 #11 vincitrice.

Nel 2017 Lamborghini ha segnato il record di vendite con 3.815 vetture consegnate in tutto il mondo, di cui 2.642 Huracán, il 12% in più rispetto al 2016. Lanciato nel 2014, il modello V10 Lamborghini è disponibile in sei derivati: la Huracán Performante, che dal suo debutto ha segnato tempi record sul giro di otto circuiti internazionali, la Performante Spyder appena svelata al Salone di Ginevra, a cui si aggiungono i modelli a trazione integrale e posteriore di Coupé e Spyder. La Huracán è anche protagonista nel motorsport, con la Super Trofeo impegnata in quattro campionati monomarca e la Huracán GT3, che compete nei vari campionati GT3 di tutto il mondo.

Redazione

Pagina 4 di 75