Ultimo aggiornamento10:46:53 AM GMT

Sei qui: Attualità

City Angels, raduno dei volontari a Rimini sabato 27 e domenica 28 ottobre

E-mail Stampa PDF

City Angels RiminiI volontari dei City Angels scelgono Rimini per il loro raduno annuale. Centinaia di volontari da tutta Italia e dalla Svizzera confluiranno in città sabato 27 e domenica 28 ottobre per il momento più importante della vita associativa: il raduno generale. I lavori del raduno si svolgeranno sabato pomeriggio e domenica mattina in un salone concesso dal Comune di Rimini: si tratta della Sala Comunale Celle di via XXIII Settembre 1845, al numero 124. Il sabato pomeriggio sarà dedicato alla formazione, mentre la domenica mattina i volontari più meritevoli verranno premiati con il "basco d'oro" o il "basco d'argento". Sabato sera i volontari saranno ospiti della discoteca Monamour, che per l'occasione organizza la "City Angels Night".

I volontari verranno ospitati a prezzo politico nei tre hotel riminesi della famiglia Cimino. Tra cui il Britannia, che ogni inverno ospita decine di senzatetto.

I City Angels, volontari di strada d'emergenza, sono stati fondati a Milano nel 1994 da Mario Furlan, docente universitario di Motivazione e leadership e fondatore del Wilding, l'autodifesa istintiva e mentale. Oggi sono presenti in 19 città italiane e in due svizzere. L'età media dei volontari è 20-45 anni; oltre il 50% sono donne.

Redazione

Dreamforce 2018: Automobili Lamborghini ha lanciato una nuova app in collaborazione con Salesforce

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI URUSSan Francisco (California). In occasione di Dreamforce 2018, l'evento mondiale annuale  sul CRM tenutosi a San Francisco, Automobili Lamborghini ha presentato "Lamborghini Unica", la nuova app dedicata ai clienti.

Lamborghini Unica incarna l'evoluzione digitale della customer experience: realizzata in collaborazione con Salesforce, azienda leader internazionale nel Customer Relationship Management, questa nuova app offre ai clienti un servizio altamente personalizzato, grazie a touchpoint digitali sapientemente combinati con l'esclusiva brand experience targata Lamborghini. Lamborghini Unica è un viaggio digitale grazie al quale il cliente può gestire la propria vettura e vivere il lifestyle della Casa del Toro attraverso eventi, esperienze e news dedicate.

Le varie funzionalità includono un accesso esclusivo a informazioni che vanno dalle anteprime virtuali private dei nuovi modelli di Sant'Agata Bolognese fino alle immagini in tempo reale relative allo status di produzione del nuovo Super Suv Urus.

"In Lamborghini puntiamo a creare prodotti innovativi senza tempo che al contempo siano la riprova del carattere inimitabile della cultura italiana", ha dichiarato Federico Foschini, Chief Commercial Officer di Automobili Lamborghini. "L'eccellenza, in termini di esperienza, risiede anche nei dettagli ed è per questo che abbiamo scelto Salesforce: per plasmare una customer digital experience straordinaria, che rispecchi il nostro brand."

Redazione

Bologna. Mobilità Sostenibile, 10mila utenti e 900.000 spostamenti Tutti i numeri di “Bella Mossa”

E-mail Stampa PDF

A piedi Citta metropolitanaPriolo e Monesi: "Dati importanti per l'elaborazione del PUMS"

Si è conclusa il 30 settembre la seconda edizione di Bella Mossa, l'iniziativa di promozione della mobilità sostenibile promossa e organizzata dalla SRM - Agenzia della mobilità di Comune e Città metropolitana di Bologna nell'ambito del Pums.
Anche il 2018 ha visto la partecipazione di tanti cittadini bolognesi, che nei 6 mesi da aprile a settembre, hanno deciso di muoversi in modo sostenibile preferendo all'automobile mezzi più ecologici come la bicicletta, il trasporto pubblico o lo spostamento a piedi.

Quasi 10.000 partecipanti hanno registrato 900.000 spostamenti, per un totale di 3,7 milioni di km, pari a quasi 100 volte il giro del mondo, e risparmiando 740 tonnellate di CO2.
Rispetto al boom della prima edizione quest'anno si è registrata una leggera flessione rispetto al numero di partecipanti totali (di questi il 60% si è unito a Bella Mossa per la prima volta) ma si sono dimostrati più "fedeli" nel tempo, rimanendo cioè attivi più a lungo e registrando più chilometri "sostenibili" rispetto all'anno scorso.
Più di 100 gli sponsor ed esercizi commerciali che hanno messo a disposizione sconti e premi per i partecipanti.

Alcuni numeri e statistiche: la componente femminile - con il 60% dei partecipanti - si conferma la più sostenibile; per quanto riguarda l'età, la maggior parte dei partecipanti, 83%, si colloca nella fascia di età lavorativa, fra i 25 e i 65 anni; e circa il 41% è under-35.

Rispetto al "mezzo": a piedi sono stati percorsi 673.000 km in 437.000 camminate, in bicicletta 980.000 km in 300.000 spostamenti e con il trasporto pubblico (autobus e treno) 1,9 milioni di km in 255.000 viaggi.
Tramite un questionario in-app, a cui ha risposto a settembre la quasi totalità dei partecipanti attivi, è emerso che grazie a Bella Mossa il 65% ha ridotto l'utilizzo dell'automobile, il 58% ha utilizzato di più la bicicletta, e quasi l'80% ha camminato di più.

L'edizione 2018 ha visto la riproposizione della Work Challenge - la sfida fra le aziende bolognesi a colpi di sostenibilità - con 53 squadre aziendali e 2.000 lavoratori coinvolti. Nelle tre categorie in gara, i podi sono stati occupati rispettivamente da: Università di Bologna, AUSL e Comune di Bologna (grandi aziende), Mare Termale, ENEA e Zanichelli Editore (medie aziende) e SRM, Ecosurvey e Steer (piccole aziende).

In occasione della Settimana Europea della Mobilità, l'assessore del Comune di Bologna Irene Priolo e il consigliere delegato della Città metropolitana Marco Monesi hanno premiato le scuole primarie vincitrici della School Challenge con buoni spesa per materiale didattico offerti dagli sponsor di Bella Mossa. L'iniziativa - svoltasi nei mesi di aprile e maggio nell'ambito di Bella Mossa - aveva coinvolto 93 scuole primarie di tutta la provincia e 1.250 genitori, in una sfida fra scuole a chi utilizzava maggiormente i mezzi sostenibili per accompagnare i propri figli a scuola.

"Anche quest'anno – è il commento di Priolo e Monesi – oltre al valore educativo e di promozione della mobilità sostenibile di Bella Mossa è importante anche quello statistico. I dati raccolti sugli spostamenti dei bolognesi hanno infatti un valore molto importante ai fini della pianificazione della mobilità futura. Già quelli raccolti nell'edizione 2017 sono stati elaborati ed esaminati per meglio definire il quadro conoscitivo della mobilità bolognese nell'ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Grazie a questi nuovi dati si potrà ulteriormente affinare il quadro e consentire una pianificazione mirata e calibrata sulla mobilità reale di Bologna metropolitana".

Redazione

City Angels: al via il corso formazione per diventare volontari

E-mail Stampa PDF

City Angels CorsoInizia il 6 novembre il nuovo corso di formazione per diventare volontari dei City Angels a Milano. Il corso si svolge due sere la settimana, il martedì e il mercoledì, dalle 20 alle 22.30, per quattro settimane. Al termine del corso, un esame valuterà la preparazione dei candidati. Chi lo supererà potrà diventare City Angel.

Il corso si svolge presso la sede associativa in via Taccioli 31, nel quartiere di Affori, a 100 metri dalla fermata della metropolitana di Affori Fn.

Le materie principali sono: primo soccorso, Wilding (autodifesa istintiva. basata su psicologia e prevenzione) e tecniche di squadra (gli Angeli operano in squadre guidate da un caposquadra).

"La cosa più importante è che il candidato abbia lo spirito giusto: che sia una persona coraggiosa ed equilibrata, capace di mantenere calma e sangue freddo anche sotto stress" spiega il fondatore dell'Associazione, Mario Furlan.
I City Angels sono volontari di strada d'emergenza. Aiutano i senzatetto e svolgono un'opera di prevenzione e contrasto della criminalità, in collaborazione con le forze dell'ordine. I volontari sono per oltre il 50% donne. L'età minima è 18 anni, non ci sono limiti massimi. L'età media è 20-45 anni.

Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Redazione

Aumento degli iscritti, nuovi servizi e più formazione per l’infanzia in Reno Galliera

E-mail Stampa PDF

NIDO TALETEStanziati 350 mila euro della "Buona Scuola" negli otto comuni dell'Unione

Quest'anno il Ministero dell'istruzione ha destinato ai comuni italiani, in virtù della legge nota come "Buona scuola" (legge 107/2015 decreto attuativo 65/2017), nuove risorse finalizzate a garantire ai bambini e alle bambine pari opportunità di educazione, istruzione, cura (...) superando disuguaglianze e barriere territoriali.

L'Unione Reno Galliera ha investito queste risorse per incrementare l'offerta dei servizi per i bambini 0/3 anni, per sviluppare nuovi progetti e omogeneizzare le rette a carico delle famiglie su tutti gli 8 Comuni dell'Unione.

Annualmente il servizio di Asilo Nido, presente in tutti gli 8 Comuni dell'Unione, ha un costo pari a 3.515.253,28 euro all'anno. Di questi 1.105.726,23 (il 31% della spesa) deriva dalle rette delle famiglie e la rimante somma è a carico del bilancio dei Comuni.

La "Buona Scuola", il provvedimento emanato dal Governo nel 2017, ha stanziato per l'Unione Reno Galliera 350.000 euro.

Parte di questi fondi sono stati utilizzati per rispondere all'aumento di richieste: un numero maggiore di famiglie, infatti, ha scelto quest'anno di iscrivere i propri bambini ai nidi, e una parte delle risorse della "Buona scuola" ha consentito di aumentare i posti disponibili (che passano da 471 del 2017/18 a 496 del 2018/19).

Ma non solo. Nuovi progetti sono stati sviluppati, come il consolidamento di due sezioni riservate ai lattanti che accolgono complessivamente 25 bambini di età compresa tra i sei e i dodici mesi e per i quali è previsto un rapporto educatore/bambino di 1 a 5 (1 educatore ogni 5 bambini) e nuovi progetti si stanno elaborando come la possibilità di organizzare servizi alternativi al Nido durante i periodi di chiusura (vacanze natalizie, pasquali e ponti nel corso dell'anno scolastico).

Infine oggi l'Unione Reno Galliera, oltre a disporre di un unico regolamento per l'accesso e la frequenza dei Nidi, ha unificato il sistema tariffario che è uguale in tutti gli 8 Comuni dell'Unione. Grazie al contributo della Buona Scuola in alcuni Comuni si è attuata una riduzione delle rette. Le rette vengono calcolate applicando il 2% del valore ISEE del nucleo richiedente tra la soglia minima di € 50,00 e le soglie massime previste.

Infine una parte delle risorse è stata investita nella formazione degli educatori e nella qualificazione della didattica.

In ogni servizio 0/3 anni dell'Unione le famiglie possono trovare nel pedagogista una figura di riferimento, che promuove la collaborazione tra scuola e famiglie nell'interesse dei bambini e delle bambine.

A ciò si aggiunge un'offerta educativa che si arricchisce ogni anno di proposte nuove, frutto del lavoro sull'educazione all'aria aperta, sui temi delle neuroscienze e delle potenzialità del gioco libero, sulla continuità educativa per la condivisione di prassi quotidiane ed esperienze che favoriscano il passaggio dal nido alla materna.

Secondo Sergio Maccagnani, Sindaco con delega in Unione alla scuola ed al sociale: "Grazie alle risorse stanziate dal Governo precedente nel 2017, le rette applicate attualmente nei Comuni dell'Unione Reno Galliera sono fra le più contenute del panorama metropolitano. Essere riusciti ad accogliere quasi 500 bambini nel 2018, con oltre 25 bambini in più quest'anno rappresenta un segnale importante per le famiglie del nostro territorio. Il valore educativo del nido, la competenza professionale del personale e il benessere del bambino sono e rimangono obiettivi su cui l'Unione investe, e su cui continuerà a lavorare con la massima cura."

Redazione

Difesa personale, i City Angels organizzano corsi gratuiti a Milano

E-mail Stampa PDF

CITY ANGELS ADDESTRAMENTOUn corso di difesa personale gratuito e aperto a tutti, organizzato dai Municipi 2 e 9 di Milano.

E tenuto da uno che conosce molto bene la materia: Mario Furlan, fondatore dei City Angels e creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva.

«Il Wilding è una difesa personale diversa dalle altre perché non si concentra su tecniche da memorizzare, bensì su principi da interiorizzare - spiega Furlan - Il Wilding è la difesa personale che risveglia il tuo istinto di sopravvivenza. E si basa sulle 2P: psicologia e prevenzione».

Il Wilding è per questo l'autodifesa che imparano i City Angels nel loro corso di formazione.

Il corso di difesa personale organizzato e patrocinato dai Municipi 2 e 9 di Milano si svolgerà in due domeniche consecutive: domenica 16 settembre dalle 10 alle 12 in Piazza Gae Aulenti e dalle 17 alle 19 davanti alla Stazione Centrale e domenica 23 settembre dalle 10 alle 12 presso la Bocciofila della Martesana, in via Rovigno 14, e dalle 17 alle 19 all'ingresso del parco di Villa Litta.

Questi corsi sono stati voluti da Riccardo Truppo, Presidente della Commissione Sicurezza del Municipio 2 e da Enrico Turato, Presidente della Commissione Commercio, Turismo e Bilancio del Municipio 9.

I corsi di autodifesa si svolgono all'aperto, per il massimo realismo. Furlan invita a partecipare con gli abiti che si indossano tutti i giorni: «Vanno bene anche le scarpe con il tacco e la giacca e cravatta, perché dobbiamo saperci difendere vestiti così come siamo in quel momento» spiega Furlan.

Per partecipare basta scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Sarà anche un'occasione per conoscere la realtà filantropica dei City Angels, che nel mese di ottobre iniziano un nuovo corso di formazione. Del quale, ovviamente, la difesa personale istintiva è parte integrante.

Redazione

Bologna. Tre defibrillatori per le sedi della Città metropolitana

E-mail Stampa PDF

DefibrillatorePalazzoMalvezzi 1Una APP ne consentirà l'utilizzo anche ai cittadini di Bologna

Sono stati installati tre defibrillatori semiautomatici nelle sedi della Città metropolitana di Bologna in via Zamboni 13, via San Felice 25 e via Benedetto XIV 3.

Le tre apparecchiature sono state posizionate all'ingresso delle sedi in modo che possano essere utilizzate facilmente anche per soccorrere persone che dovessero averne bisogno nei dintorni negli orari di apertura delle sedi.

Inoltre grazie a un progetto in collaborazione con la ASL di Bologna, l'APP DAE ResponderER consentirà a chiunque necessiti di rintracciare le coordinate delle tre sedi dell'Ente di via Zamboni 13, via San Felice 25 e via Benedetto XIV 3 e individuarle tra i punti più vicini in caso di bisogno di soccorso.

La Città metropolitana ha già avviato la formazione per l'abilitazione di 20 dipendenti volontari.

Redazione

Lamborghini protagonista alla Monterey Car Week 2018

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI MONTEREYAutomobili Lamborghini è stata protagonista dell'edizione 2018 della Monterey Car Week con l'unveiling in anteprima mondiale della nuova Aventador SVJ all'evento "The Quail, A Motorsports Gathering". A questo si è aggiunta la presentazione dell'edizione limitata Aventador SVJ 63 sul Concept Lawn del Concours d'Elegance di Pebble Beach.

L'Aventador SVJ è la regina del Nürburgring. Col suo motore aspirato V12 da 770 CV, un'accelerazione da 0-100 Km/h in 2,8 sec. e una velocità massima di oltre 350 Km/h, è detentrice del record per vetture di serie del mitico "Inferno Verde", il Nürburgring-Nordschleife in Germania. Sarà prodotta in 900 unità e arriverà sui mercati a inizio 2019. Una versione limitata di questo nuovo modello è denominata SVJ 63, edizione speciale dall'allestimento unico, che mette in evidenzia l'ampio utilizzo della fibra di carbonio e realizzata in soli 63 esemplari per rendere omaggio all'anno di nascita della Lamborghini: il 1963.

Sempre a Monterey il 24 agosto Lamborghini ha inaugurato una location esclusiva, la Lamborghini Lounge Monterey, una villa nel cuore di Pebble Beach, avamposto della casa automobilistica di Sant'Agata Bolognese tutto all'insegna dell'eccellenza Italiana. La villa presenta spazi e arredi che rendono immediatamente riconoscibile l'estetica dell'iconico design Lamborghini e offre un'esperienza immersiva nel brand, tra cui un'area per la personalizzazione Ad Personam.

L'inaugurazione della Lounge ha visto la partecipazione di circa 500 personalità del mondo dell'economia, dell'impresa e dello spettacolo, giunti sia dalla East Coast che dalla West Coast. Tutto ha ruotato attorno all'eccellenza del prodotto italiano, con tanto gradimento da parte degli ospiti intervenuti. L'iniziativa ha visto il sostegno del Consolato Generale d'Italia a San Francisco competente anche per l'area di Monterey.

"Stiamo vivendo un momento molto positivo ed esaltante per la nostra azienda" dichiara Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Lamborghini. "Questa edizione della Monterey Week è per noi davvero importante: arriviamo qui con il record di vendite, un prodotto nuovo come Urus, il nostro Super SUV, e con un mercato americano che ci dà sempre grandi soddisfazioni. Abbiamo pertanto pensato che il miglior modo per condividere tutto questo con i nostri clienti e amici era quello di stare insieme in un ambiente tutto nostro, un ambiente all'insegna dei valori che maggiormente ci rappresentano". Conclude Domenicali: "E' stato per noi un grande onore avere avuto il Consolato Generale d'Italia a San Francisco al nostro fianco nell'organizzazione dell'evento. Lamborghini è parte integrante del grande Made in Italy e siamo sempre entusiasti di poter condividere questi momenti con le nostre istituzioni".

"Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa iniziativa della Lamborghini in California" dichiara Lorenzo Ortona, Console Generale d'Italia a San Francisco. "Abbiamo cercato di dare tutto il supporto possibile a questo progetto, che ha visto come focus l'Italia e l'eccellenza italiana nel contesto più importante al mondo per il lancio delle auto di lusso. San Francisco e tutta la west coast – continua Ortona – sono oggi più che mai terra di grandi sfide tecnologiche globali, ma anche di indiscusse certezze, come ad esempio il grandissimo apprezzamento dell'eccellenza e pregio dell'alta manifattura italiana. L'entusiasmo anche del mondo della ricerca applicata lo scorso anno presso l'Università di Stanford per il talk del CEO Domenicali alla presenza dell'Ambasciatore Varricchio è stato straordinario e una conferma dell'attenzione USA verso il mondo dell'automotive italiano".

Con una speciale attenzione anche al grande patrimonio storico della Casa di Sant'Agata Bolognese, gioielli classici come la Lamborghini Espada e Islero, al loro 50° anniversario quest'anno, hanno ricevuto un tributo speciale a The Quail con una straordinaria esposizione di una ventina di rari esemplari ammirati da tutti i visitatori.

Redazione

Bologna. I consigli per difendersi dalle vipere sul nostro Appennino

E-mail Stampa PDF

viperaOnline una guida della Polizia provinciale della Città metropolitana

La Polizia provinciale ha pubblicato una breve guida utile per chi, soprattutto in questo periodo, ama passeggiare sul nostro appennino. Undici pagine per spiegare attraverso immagini e descrizioni dettagliate come distinguere una vipera da un altro serpente non velenoso e come riconoscerne il morso. La guida fornisce inoltre alcuni consigli utili sui comportamenti da evitare in campagna e le indicazioni da seguire in caso di morso di vipera.

Le specie di serpenti presenti in Italia sono 23 di cui solo 4 sono pericolose per l'uomo perché possono procurare un morso velenoso, nella guida sono descritte le specie che popolano il territorio bolognese, dalla forma, alle dimensioni, dai colori alle abitudini alimentari.

La Vipera comune o aspide è presente esclusivamente nell'area appenninica e frequenta tendenzialmente ambienti aridi come pendii aperti e asciutti ma di può trovare anche in zone umide ad alta quota. Gli adulti raggiungono fino a 60 cm, occasionalmente 75 cm, il loro corpo è pesante (anche se più slanciato rispetto ad altre specie di vipera), la coda è corta, e la testa larga di forma triangolare, il muso si presenta rivolto all'insù e l'occhio piccolo con pupilla verticale. Si muove con movimenti lenti e manca di aggressività; morde solamente se infastidita o accidentalmente calpestata.

In caso di morso di vipera, riconoscibile dal segno di due forellini distanziati di circa 6-8 mm, circondati da un alone rosso, da cui fuoriesce sangue misto a siero, la guida consiglia di:

•mantenere la calma per evitare un'accelerazione del flusso sanguigno che faciliterebbe la propagazione del veleno;

•fasciare ed immobilizzare la zona o l'arto colpito, come si farebbe nel caso di una frattura, ma non bloccare la circolazione sanguigna;

•disinfettare il punto morsicato;
•andare al più presto da un medico o in ospedale, dove spiegheremo l'accaduto.

Questi invece i comportamenti da evitare:

•tagliare o cauterizzare la ferita;

•applicare ghiaccio o succhiare la zona morsicata;

•somministrare un siero antiofidico; 4) fare un laccio emostatico;

•agitarsi, far sforzo fisico e ingerire alcoolici.

Redazione

Pagina 8 di 82