Ultimo aggiornamento11:42:04 AM GMT

Sei qui: Attualità

Ripristino della ferrovia Budrio-Massa Lombarda

E-mail Stampa PDF

trenoIl consigliere delegato Marco Monesi : "La priorità della Città metropolitana è il completamento del SFM"

Il consigliere metropolitano con delega a Infrastrutture, Mobilità, Viabilità e Trasporti Marco Monesi interviene nel dibattito sul ripristino della linea ferroviaria Budrio-Massa Lombarda:
"Il tema del ripristino della linea ferroviaria Budrio-Massa Lombarda – spiega Monesi – è sicuramente interessante e in passato è stato oggetto di studi e indagini approfondite. In questi giorni sono state numerose le mail di cittadini che chiedono di riesaminare l'opera. A questo proposito ci tengo a sottolineare che oggi la priorità della Città metropolitana in tema di trasporto pubblico è senza dubbio il Servizio ferroviario metropolitano. Le risorse disponibili saranno quindi impiegate per il completamento e il potenziamento del SFM, con l'obiettivo di garantire un servizio migliore ai cittadini dell'area metropolitana. Affermare ora che prenderemo in considerazione l'ipotesi del ripristino della Budrio-Massa Lombarda significherebbe non essere responsabili e creare false aspettative. La realizzazione dell'opera richiederebbe un investimento finanziario importante, non giustificato dal rapporto costi/benefici come emerso dagli studi fatti in questi anni. Sulla fattibilità dell'opera ci sono poi alcuni aspetti tecnici problematici non indifferenti relativi a due importanti strade che intersecano il tracciato della ferrovia. Per migliorare il servizio di trasporto su ferro di quell'area confermiamo il nostro impegno affinché venga realizzato il raddoppio della Bologna-Ravenna promesso da Rfi".

Ieri il tema è stato trattato anche in Consiglio metropolitano dove un ordine del giorno, proposto da Paolo Rainone del Movimento Cinque Stelle, che chiedeva alla Città metropolitana di proseguire il confronto con le altre istituzioni e i diversi soggetti interessati al progetto, è stato respinto.

Redazione

Ripristino della ferrovia Budrio-Massa Lombarda

E-mail Stampa PDF

trenoIl consigliere delegato Marco Monesi : "La priorità della Città metropolitana è il completamento del SFM"

Il consigliere metropolitano con delega a Infrastrutture, Mobilità, Viabilità e Trasporti Marco Monesi interviene nel dibattito sul ripristino della linea ferroviaria Budrio-Massa Lombarda:
"Il tema del ripristino della linea ferroviaria Budrio-Massa Lombarda – spiega Monesi – è sicuramente interessante e in passato è stato oggetto di studi e indagini approfondite. In questi giorni sono state numerose le mail di cittadini che chiedono di riesaminare l'opera. A questo proposito ci tengo a sottolineare che oggi la priorità della Città metropolitana in tema di trasporto pubblico è senza dubbio il Servizio ferroviario metropolitano. Le risorse disponibili saranno quindi impiegate per il completamento e il potenziamento del SFM, con l'obiettivo di garantire un servizio migliore ai cittadini dell'area metropolitana. Affermare ora che prenderemo in considerazione l'ipotesi del ripristino della Budrio-Massa Lombarda significherebbe non essere responsabili e creare false aspettative. La realizzazione dell'opera richiederebbe un investimento finanziario importante, non giustificato dal rapporto costi/benefici come emerso dagli studi fatti in questi anni. Sulla fattibilità dell'opera ci sono poi alcuni aspetti tecnici problematici non indifferenti relativi a due importanti strade che intersecano il tracciato della ferrovia. Per migliorare il servizio di trasporto su ferro di quell'area confermiamo il nostro impegno affinché venga realizzato il raddoppio della Bologna-Ravenna promesso da Rfi".

Ieri il tema è stato trattato anche in Consiglio metropolitano dove un ordine del giorno, proposto da Paolo Rainone del Movimento Cinque Stelle, che chiedeva alla Città metropolitana di proseguire il confronto con le altre istituzioni e i diversi soggetti interessati al progetto, è stato respinto.

Redazione

Sospesi tra terra e cielo nel labirinto effimero di Alfonsine

E-mail Stampa PDF

Labiritno2016 HDAnche in questo 2017, dimensioni e tipologie rendono ancora una volta l'opera realizzata in provincia di Ravenna la più grande del mondo

Rimarrà aperto per tutta l'estate, fino a metà settembre, il Labirinto Effimero di Alfonsine (RA), il cui tema portante sarà "Sospesi tra terra e cielo".

Il labirinto è realizzato all'interno di un grande campo di mais, di oltre 7 ettari (70.000 mq). Dimensioni e tipologie che rendono ancora l'opera di Alfonsine il labirinto effimero e dinamico più grande del mondo!

Dopo il successo dello scorso anno, quando il labirinto effimero si era trasformato diventando anche "dinamico" (il primo al mondo per titplogia e dimensioni), Carlo Galassi, titolare dell'omonima azienda agicola che ospita il labirinto, e Luigi Berardi, noto artista e punto di riferimento per il disegno di labirinti anche a livello internazionale, hanno deciso di proseguire lungo questa linea disegnando un nuovo tracciato e fornendo nuove possibilità ai visitatori di modificare il percorso al proprio passaggio.
I visitatori, infatti, potranno aprire e chiudere delle "porte" presenti all'interno del labirinto andando così a modificare o meno il tracciato per chi arriverà successivamente.

L'avventura di Carlo Galassi con i labirinti effimeri è iniziata quasi per gioco nel 2007 con la creazione del primo, "piccolo", labirinto nel campo di mais. Labirinto che già nel 2008 e 2009 era cresciuto superando i 40.000 mq e potendosi vantare del titolo di primo labirinto effimero d'Italia. Nel 2010 l'incontro fra Galassi e Luigi Berardi, che di anno in anno ha collaborato per connotare i labirinti con tematiche sempre più profonde e complesse. Con "La Ruota del tempo" (labirinto 2010, 60.000 mq che l'ha reso anche il più grande d'Europa, fino al 2014) si è dato inizio a un viaggio dove il pensiero filosofico e artistico che legava il tracciato cresceva in maniera direttamente proporzionale con la complessità di esso; 2011 "Il Basilisco" (80.000 mq), 2012 "L'alba dell'uomo", 2013 "Il volo dell'ape regina", 2014 "Metamorfosi" (100.000 mq), il 2015 "L'albero della vita" e nel 2016 "Sentieri Peregrini" con il primo Labirinto Dinamico.

Il labirinto si trova nell'Azienda agricola Galassi Carlo (via Roma, 111) ad Alfonsine (RA).
Il costo dell'ingresso al labirinto è di € 8 adulti, € 5bambini (fino a 12 anni).
Info e prenotazioni al n°. 335 8335233
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.galassicarlo.com

 

La Lamborghini Centenario alla premiere londinese di “Transformers: l’Ultimo Cavaliere”

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI - TRANSFORMERSLondra – La Lamborghini Centenario Coupé, serie limitata di 20 unità da 1,75 Milioni di Euro e dalle prestazioni mozzafiato (Vmax 350 km/h), è stata esposta sul red carpet in occasione della premiere londinese del film "Transformers, l'Ultimo Cavaliere", dove figura nella parte di Hot Rod.

Il film è in programmazione nelle sale di tutto il mondo a partire dal 21 giugno 2017.

Redazione

Verso il Piano della Logistica, avviato sondaggio che coinvolgerà 2000 attività

E-mail Stampa PDF

Bologna. Per raccogliere informazioni utili allo sviluppo e alla redazione del Piano Urbano della Logistica Sostenibile (PULS) è in corso in questi giorni un'indagine telefonica campionaria che coinvolgerà tutte le categorie del settore distributivo.

L'indagine, svolta da Città metropolitana e Comune di Bologna, è rivolta a rivenditori al dettaglio e all'ingrosso, alle officine di vendita o riparazione auto o moto e al settore ricettivo (bar, ristoranti, alberghi, catering e simili), e mira ad approfondire il funzionamento del sistema di distribuzione delle merci per individuarne le caratteristiche principali, i punti di forza e di debolezza.

Il PULS è parte integrante del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS metro-bo) e riguarda in particolar modo i processi di distribuzione e trasporto delle merci in ambito urbano e metropolitano in un'ottica di sostenibilità ambientale, al fine di ridurre gli impatti negativi che essi generano.
Lo sviluppo del PULS è promosso nell'ambito del Progetto europeo CE222 SULPiTER1 "Sustainable Urban Logistics PlannIng To Enhance Regional freight transport" e sarà sviluppato in coordinamento con le attività di quest'ultimo.

Le interviste telefoniche, realizzate dal Servizio Studi e Statistica per la Programmazione Strategica della Città metropolitana di Bologna, proseguiranno fino alla fine di luglio e coinvolgeranno un campione di 2.000 intervistati di aziende estratte dal Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Bologna.

Il questionario proposto è articolato in varie sezioni che vanno dalle caratteristiche generali (magazzini, flotta veicoli) alle tipologie di fornitori e delle eventuali consegne, dall'autoapprovvigionamento alla descrizione del principale giro di ritiri (da magazzini); infine vengono chieste indicazioni, suggerimenti e segnalazioni di particolari problematiche.

Redazione

"Via dalla violenza – Casa delle donne Anzola"

E-mail Stampa PDF

Un nuovo spazio di ascolto per supportare le donne vittime di violenza nel territorio metropolitano

La Casa delle donne per non subire violenza di Bologna ha aperto una nuova unità operativa ad Anzola dell'Emilia, nell'ambito del progetto "RADICE" (Rafforzare l'Autonomia delle Donne Implementare i CEntri di semiautonomia).

"Via dalla violenza – Casa delle donne Anzola" nasce per supportare le donne vittime di violenza e garantire un servizio più presente ed efficiente alla comunità locale, allargando il bacino di utenza, creando sinergia tra le autorità pubbliche, gli enti e le associazioni per una diffusione di prassi e strumenti adatti ad affrontare e prevenire il problema della violenza sulle donne. Si rivolge a donne italiane e straniere vittime di maltrattamenti e violenza provenienti da Anzola, Terre d'Acqua (l'Unione che oltre ad Anzola raggruppa i Comuni di Calderara di Reno, Crevalcore, Sala Bolognese, Sant'Agata e San Giovanni in Persiceto) e territori limitrofi.

"L'apertura di questo sportello di ascolto – sottolinea Elisabetta Scalambra consigliere metropolitano con delega alle Pari opportunità - rappresenta un altro tassello importante per implementare le azioni sul territorio e consolidare una rete di supporto per le donne vittime di violenza a livello metropolitano."

"Un nuovo spazio di ascolto per aiutare donne che chiedono aiuto perché vittime di violenza è fondamentale - dichiara Susanna Zaccaria assessore Pari opportunità e Lotta alla violenza e alla tratta sulle donne e sui minori del Comune di Bologna - Come ho avuto modo di sottolineare alla firma del "Protocollo di intesa per il miglioramento della protezione delle donne che hanno subito violenza nell'ambito delle relazioni di intimità", sottoscritto il 9 marzo scorso, in un territorio complesso come il nostro sono tanti i soggetti che vengono in contatto con le donne vittime di violenza, un punto d'ascolto come quello aperto ad Anzola dell'Emilia tende proprio ad aiutare sempre di più chi subisce violenza e fornisce informazioni su tutti i servizi che agiscono sul nostro territorio".

Il servizio offre uno spazio di ascolto, gestito dalle operatrici di Casa delle donne, dove si realizzano attività di ascolto telefonico e personale, supporto di gruppo, percorsi di protezione e attività di rete.
Tutte le donne accolte possono usufruire degli altri servizi gratuiti di Casa delle donne presso il Comune di Anzola dell'Emilia in via Grimandi 1.
Il lunedì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 e risponde ai seguenti contatti: telefono 393 83 65 333 mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
Il servizio è gratuito e garantisce la privacy e la tutela della riservatezza.

Redazione

Cinema: il box office premia il Comunale di Sasso Marconi

E-mail Stampa PDF

Superato l'obiettivo "un biglietto per ogni abitante".
Con 15 373 biglietti staccati si conclude la stagione cinematografica del Comunale di Sasso Marconi per il periodo ottobre 2016 – maggio 2017
Nel conteggio sono comprese le proiezioni in prima visione del weekend, gli appuntamenti del giovedì con la rassegna "Persi da non perdere" e le domeniche con il "CineBimbi" per un totale di una sessantina di titoli.
Il risultato premia gli investimenti dell'amministrazione comunale che da sempre è impegnata a garantire programmazione culturale di qualità offrendo il "cinema sotto casa".
Ricordiamo che la sala cinema del Comunale di Sasso Marconi è attrezzata con uno schermo da 11 metri, l'audio Dolby Surround 7.0 e proiezione digitale 4k Sony.
Campione d'incassi a Sasso Marconi il premio Oscar La La Land, la seconda posizione è divisa a pari merito tra un'altra produzione USA come Sully e il francese Un medico di campagna.
Primo tra gli italiani Non c'è più religione (film comico di Luca Miniero. Con Claudio Bisio, Alessandro Gassman, Angela Finocchiaro).
"Sono molto soddisfatto della risposta che i cittadini hanno dato ai nostri sforzi in ambito di programmazione culturale – ha commentato Stefano Mazzetti, sindaco di Sasso Marconi -. Per un Comune gestire direttamente una monosala (che è anche teatro con un suo specifico cartellone e luogo di incontri pubblici), non è una sfida semplice, ma la carta della qualità e della collaborazione con realtà di eccellenza come SEAC per il noleggio pellicole, Coop Lo Scoiattolo per la gestione dei servizi di sala e il nostro proiezionista di sempre Mario Martelli, ci ha consentito di superare l'obiettivo che ci eravamo posti ovvero di vendere un biglietto per ogni abitante di Sasso Marconi.

Redazione

Paolo Poma nuovo CFO di Automobili Lamborghini

E-mail Stampa PDF

Lamborghini Paolo PomaAutomobili Lamborghini rinnova il proprio Management Board con la nomina di Paolo Poma, Chief Financial Officer e Consigliere Delegato, che integra con effetto immediato la squadra guidata dal Chairman e Chief Executive Officer Stefano Domenicali.

In questo suo nuovo incarico, Paolo Poma assume la responsabilità del settore Finanza, Amministrazione e Controllo, IT, Ufficio Legale, Compliance e Risk Management. Poma succede a Werner Neuhold, nominato Chief Compliance Officer (CCO) in AUDI AG.

Poma ha studiato al Politecnico di Milano, conseguendo una laurea in Ingegneria Gestionale. Inizia la sua carriera nel settore dell'edilizia occupandosi di Operations, per poi frequentare un Master in Business Administration alla SDA Bocconi.

Dal 2000 ha lavorato alla McKinsey & Co. di Milano e due anni dopo viene nominato Direttore Pianificazione e M&A in Ducati. Nel 2005 ha ricoperto lo stesso ruolo nel Gruppo Tenaris a Buenos Aires.

Nel 2007 è rientrato in Ducati, dove ha assunto diverse posizioni di crescente responsabilità in area Finance fino alla nomina alla posizione di CFO nel 2011.

In seguito all'acquisizione di Ducati da parte del Gruppo VW, avvenuta nel 2012, ha guidato l'integrazione dell'Azienda nel Gruppo e nel 2015 è stato nominato Chief Financial Officer e Consigliere Delegato di Volkswagen Group Italia, azienda dalla quale proviene.

Redazione

Automobili Lamborghini amplia l’edificio dedicato a prototipi e vetture pre serie

E-mail Stampa PDF

Lamnborghini 1Inaugurata la nuova camera acustica

Automobili Lamborghini espande in maniera significativa, da 5.000 a 7.000 m2 , l'area dedicata allo sviluppo di prototipi e di vetture pre serie. L'ampliamento rientra nel processo di espansione del sito produttivo in vista dell'introduzione del terzo modello, il Super SUV Urus.

All'interno dell'edificio è stata inaugurata una nuova camera acustica alla presenza di Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer, e di Maurizio Reggiani, membro del Board per la Ricerca e Sviluppo di Automobili Lamborghini.

Il rombo di una supersportiva Lamborghini è tra le esperienze emozionali che più la caratterizzano. Presso la nuova camera acustica, realizzata nel rispetto degli standard tecnici più elevati, viene effettuata la calibrazione dei suoni al fine di ottenere il sound tipico alla base dell'inconfondibile esperienza di guida di una Lamborghini.

La nuova area viene inoltre utilizzata per il controllo acustico dei componenti ultraleggeri, la cui applicazione rientra nelle competenze specialistiche dell'Azienda di Sant'Agata Bolognese. Lo spazio inaugurato assumerà progressivamente un ruolo chiave nello sviluppo di veicoli futuri e sistemi di motopropulsione.

 

Pagina 5 di 68