Ultimo aggiornamento10:47:43 AM GMT

Sei qui: Attualità

Wilding, l’autodifesa istintiva, i CITY ANGELS organizzano corsi gratuiti

E-mail Stampa PDF

City Angels CorsoUn corso di difesa personale gratuito e aperto a tutti, organizzato dai Municipi 1,2,3, 4, 5, 7 e 9 di Milano e dal Comune di Monza. E tenuto da uno che conosce molto bene la materia: Mario Furlan, fondatore dei City Angels e creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva.

"Il Wilding è una difesa personale diversa dalle altre perché non si concentra su tecniche da memorizzare, bensì su principi da interiorizzare" spiega Furlan. E aggiunge: "Il Wilding è la difesa personale che risveglia il tuo istinto di sopravvivenza. E si basa sulle 2P: psicologia e prevenzione".

Il Wilding è per questo l'autodifesa che imparano i City Angels nel loro corso di formazione.

Il corso di difesa personale organizzato e patrocinato da 7 Municipi di Milano e dal Comune di Monza si svolgerà con le seguenti modalità:

Sabato 21 settembre
- dalle 15 alle 17, Municipio 2: Giardino Cassina de Pomm, ingresso da via Melchiorre Gioia
- dalle 17 alle 19, Municipio 9: Piazza Gae Aulenti, davanti alla Libreria Feltrinelli
Domenica 22 settembre
- dalle 10 alle 12, Municipio 7: Piazza Axum, giardini Helenio Herrera
- dalle 16 alle 18: Monza, Piazza Cambiaghi, presso la sede dei City Angels
Domenica 29 settembre
- dalle 10 alle 12, Municipio 5: Parco Chiesa Rossa, via San Domenico Savio
- dalle 16 alle 18, Municipio 5: Parco Alessandrini, Via Varsavia, Cascina Colombé
Sabato 5 ottobre
- dalle 15 alle 17, Municipio 3: Giardini di Piazzale Gobetti
Domenica 6 ottobre
- dalle 10 alle 12, Giardini Montanelli, ingresso da Piazza Cavour

Gli incontri si svolgono all'aperto, per il massimo realismo, e con gli abiti che si indossano tutti i giorni. "Vanno bene anche le scarpe con il tacco e la giacca e cravatta, perché dobbiamo saperci difendere vestiti così come siamo in quel momento" spiega Furlan.

Questo è il terzo anno che si svolgono i corsi di Wilding organizzati dalle Istituzioni. Due anni fa hanno preso il via in un solo municipio milanese, il due, grazie al Presidente della Commissione Sicurezza, Riccardo Truppo; l'anno scorso hanno coinvoltoanche il Municipio 9 tramite l'impegno del Presidente della Commissione Commercio, Turismo e Bilancio, Enrico Turato. E questo autunno, visto il successo delle ultime due edizioni, il boom: da due a otto incontri.

"Mi aspetto che anche quest'anno partecipino molte donne, persone sopra i 40 anni e ragazzini" dice Furlan. Perché "il Wilding è più mentale che fisico, pertanto è l'ideale per chi, pur non essendo particolarmente fisicato, vuole comunque un metodo efficace per difendersi". Lavorando sulla psiche, il Wilding aiuta inoltre ad acquisire sicurezza, autostima, assertività e consapevolezza.

Per partecipare basta scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Sarà anche un'occasione per conoscere la realtà filantropica dei City Angels, che a fine ottobre iniziano un nuovo corso di formazione. Del quale, ovviamente, la difesa personale istintivaè parte integrante.

Redazione

Crevalcore. Inaugurata nuova sezione Primavera della Scuola d’Infanzia paritaria "Camillo Stagni"

E-mail Stampa PDF

Nuova Sezione PrimaveraOspiterà 155 bambini in 6 sezioni. Fondata nel 1891 fu la prima materna del paese

Ha aperto lunedi scorso a Crevalcore la nuova sezione primavera (dai 20 ai 36 mesi) della scuola dell'Infanzia Camillo Stagni, inaugurata sabato 7 settembre alla presenza del presidente della scuola Don Adriano Pinardi – Parroco di Crevalcore, del presidente della FISM Bologna Rossano Rossi e del sindaco di Crevalcore Marco Martelli.

L'asilo infantile Stagni (così si chiamava in origine), prima scuola materna di Crevalcore, fu inaugurato il 4 ottobre 1891 per volontà del benefattore Camillo Stagni con lo scopo di aiutare l'infanzia povera del comune. La direzione fu affidata ad una laica: Dina Baistrocchi. Nell'ottobre del 1926 fu fatta una convenzione con la congregazione delle suore dell'Immacolata Concezione di Ivrea e da allora il personale religioso ebbe un ruolo preminente: assunse la direzione dell'asilo e svolse attività didattica. Seppur le suore della congregazione sono ancora presenti nella scuola, da alcuni anni la direzione e, per la quasi totalità le attività didattiche, sono state affidate a personale laico.

Oggi la scuola è perfettamente integrata nel sistema di istruzione del territorio e gestisce i servizi educativi dell'infanzia in convenzione con il Comune di Crevalcore, ampliando ed integrando l'offerta formativa pubblica. La scuola ha cinque sezioni di infanzia (3-6 anni) per una capienza di 140 posti a cui da oggi, lunedì 9 settembre, si aggiunge la nuova sezione primavera (dai 20 ai 36 mesi) che ospiterà 15 nuovi bambini che si chiameranno folletti.

Grande soddisfazione viene espressa dal presidente Don Adriano Pinardi che ha voluto sottolineare "l'importanza storica di questa scuola per il territorio di Crevalcore e di come la stessa stia seguendo un percorso di crescita e cambiamento nel tempo, pronta a rispondere alle nuove sfide dell'epoca attuale". Il presidente FISM – Bologna Rossano Rossi ha rimarcato "l'importanza del servizio sussidiario che svolgono le scuole paritarie su tutto il territorio provinciale" mentre Il sindaco di Crevalcore Marco Martelli ha specificato nel suo intervento "la volontà di confermare la convenzione con la scuola anche per il futuro, considerato quanto sia importante per lo sviluppo socio economico del territorio rafforzare ed integrare l'accoglienza dei bambini a supporto delle giovani famiglie".

Redazione

Le opportunità per le startup nella città metropolitana di Bologna

E-mail Stampa PDF

Tre incontri per presentare i bandi e le opportunità di impresa sul territorio

Incredibol, Camera di Commercio, Gal Appennino: ecco i tre bandi che saranno presentati nel corso degli incontri in programma sul territorio della città metropolitana. Si parte lunedì 9 settembre a Zola Predosa (dalle 17 alle 19 presso l'incubatore Co-Start di Villa Garagnani), si prosegue mercoledì 11 settembre a Bologna (dalle 10 alle 12 al teatro Dehon) e a Vergato (dalle 16 alle 18 presso la sede dell'Unione dei Comuni dell'Appennino).

Gli incontri, gratuiti e aperti alla cittadinanza, sono organizzati dal servizio Progetti d'Impresa della Città metropolitana e sono rivolti principalmente ad aspiranti imprenditori, neoimprenditori e startup già costituite. L'evento di Bologna vedrà anche la presenza dei rappresentanti e dei coordinatori dei tavoli territoriali sul Turismo (Appennino, Imolese, Pianura), i luoghi di coordinamento della Destinazione Turistica per le attività e le iniziative, pubbliche e private, sull'area metropolitana.

Al centro delle presentazioni i bandi rivolti alle imprese culturali e creative nascenti (Incredibol), all'avvio delle nuove attività imprenditoriali (Camera di Commercio) e alle imprese extra agricole (Gal Appennino).

A Zola Predosa e Vergato interverranno come relatori Giorgia Boldrini del Comune di Bologna per il bando Incredibol! e Stefano Sozzi per il bando del Gal Appennino Bolognese. All'appuntamento di Bologna interverranno Sara Bonora del Comune per il bando Incredibol!, Barbara Benassai per il bando della Camera di Commercio di Bologna e Stefano Sozzi per quello del Gal Appennino Bolognese.

Entrando più nel dettaglio dei bandi: Incredibol - coordinato dal Comune di Bologna in collaborazione con un'ampia rete di partner pubblici e privati e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna - sostiene lo sviluppo delle professioni e imprese culturali e creative nascenti, offrendo contributi in denaro per un totale di 150.000 euro. Nel 2016 in seno a Incredibol, è stato istituito dalla Città metropolitana il Premio Barresi dedicato alla memoria di Antonio Barresi, responsabile del servizio Progetti d'Impresa, prematuramente scomparso nel 2015. Focus dell'edizione 2019 sarà il turismo: verrà premiato infatti il progetto che meglio saprà valorizzare le potenzialità artistiche, culturali, ambientali dell'area metropolitana bolognese, anche sulla base dei temi indicati nelle linee guida pluriennali della Destinazione Turistica Bologna metropolitana e del Programma di Promo Commercializzazione turistica 2020.

Il bando della Camera di Commercio è rivolto invece alle Pmi iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Bologna a partire dal 1° gennaio 2019 e in particolare alle imprese femminili e giovanili.

Il bando del Gal Appennino, infine, mira a sostenere l'avviamento e gli investimenti in neo imprese extra agricole in zone rurali con sede legale dell'attività sul territorio appenninico attraverso un cofinanziamento che coprirà fino al 60% delle spese indicate nel progetto.

Al termine degli interventi sarà dato spazio alle domande e curiosità da parte del pubblico.

Redazione

Emilia-Romagna e Bologna metropolitana ai vertici in italia per attrattività

E-mail Stampa PDF

convegno Attrattivita Farete plateaMedaglia d'argento nella classifica delle Regioni e delle Città metropolitane

L'area metropolitana di Bologna rappresenta una sede strategica per l'insediamento di nuove attività produttive, anche grazie alle politiche messe in campo dalla Regione Emilia-Romagna, da quattro anni prima in Italia per crescita, occupazione ed export pro capite. È quanto emerso questa mattina al convegno "Strategie e strumenti per un territorio attrattivo. La voce di imprese e istituzioni" organizzato, nell'ambito della manifestazione FARETE 2019, da Città metropolitana di Bologna e Regione Emilia-Romagna e durante il quale è stato presentato uno studio di Nomisma sull'attrattività del nostro territorio.

In uno scenario in continua e rapida trasformazione l'attrattività di un territorio risulta un fattore di primaria importanza. Per conoscere ed interpretare le dinamiche di città e territori e per compararne il posizionamento competitivo, Nomisma ha sviluppato uno strumento informativo il NOMISMA I2I Score in grado di riassumere attraverso un unico indicatore la performance di un ambito territoriale considerando diversi parametri: popolazione, ambiente, condizioni socio-economiche, imprese, infrastrutture e servizi, PA, mercato immobiliare.

Secondo l'indice elaborato da Nomisma, l'Emilia-Romagna si classifica al secondo posto in Italia per attrattività. La regione rappresenta il 13,4% dell'export italiano, il 9,2% delle imprese manifatturiere, e il 13% della spesa in Ricerca e Sviluppo, con un tasso di disoccupazione sostanzialmente inferiore alla media italiana. Inoltre, la dinamica degli ultimi dieci anni degli Investimenti Diretti Esteri evidenzia una capacità attrattiva più pronunciata dell'Emilia-Romagna nei confronti delle scelte di investimento degli investitori esteri: la quota sul totale nazionale passa dal 3,2% nel 2007 al 7% nel 2017. Il rapporto "European Cities & Regions of the Future 2018/2019 ha inserito l'Emilia-Romagna tra le Top 10 regioni sud Europa.

Considerando le città metropolitane italiane l'indice I2I di Nomisma, depurato dalla componente turistica, posiziona Bologna al posto subito dopo Milano. Tra gli ambiti dove Bologna metropolitana si trova sul gradino più alto della classifica vi sono l'ambiente (percentuale di suolo consumato ogni 10.000 abitanti 19,5% contro il 48% di Milano); le condizioni socio-economiche (spesa per famiglie/minori 444 euro vs 308 euro di Milano) e l'efficacia/efficienza della pubblica amministrazione.
Bologna rappresenta inoltre un territorio proiettato al futuro, come dimostra il progetto di sviluppo del Tecnopolo dei Big Data dove troveranno posto: uno dei computer di calcolo (HPC) più potenti al mondo, il data center del Centro europeo per le previsioni metereologiche a medio termine, Cineca, il consorzio interuniversitario specializzato nel supercalcolo e le sue applicazioni e Bi-Rex, il consorzio pubblico-privato impegnato a collegare i Big Data all'industria.

"L'Emilia-Romagna – ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi intervenendo al convegno - è una regione che fa la differenza nell'attrarre investimenti esteri con progetti d'impresa innovativi, produzioni ad alto valore aggiunto con potenzialità occupazionali nonché lavoratori con capacità e competenze riconosciute in tutto il mondo. Questo grazie anche a politiche industriali regionali consapevoli della competizione globale. Politiche capaci di supportare le imprese offrendo gli strumenti necessari per creare prodotti e servizi ad alto valore aggiunto con un alto tasso di innovazione incorporata. Per questo oltre a politiche industriali specifiche abbiamo puntato all'integrazione delle nostre azioni con la formazione per le persone, l'integrazione tra mondo dell'impresa e università, il progetto Muner, integrazione tra imprese e ricerca per agevolare nuove traiettorie di innovazione. Tra le azioni della Regione – conclude Costi - dirette ad incentivare l'attrattività con l'obiettivo di ispessire le filiere e rilanciare occupazione di qualità, quelle messe in campo con la legge 14 del 2014 che ha visto 218 milioni di euro gli investimenti realizzati sul territorio emiliano-romagnolo, di cui circa 75 milioni di contributo a fondo perduto della Regione, 1.720 le nuove assunzioni e 35 programmi di investimento".

"Negli ultimi anni – ha affermato durante la mattinata il vicesindaco della Città metropolitana di Bologna Fausto Tinti - è cresciuta la vocazione internazionale e il posizionamento competitivo e strategico dell'area metropolitana, e questo si deve a diversi fattori: la presenza di un tessuto imprenditoriale altamente sviluppato, infrastrutture che hanno favorito i collegamenti internazionali, il rafforzamento del polo universitario e dei centri di ricerca, lo sviluppo turistico che ha aumentato la notorietà di Bologna nel mondo. Promozione di nuovi investimenti significa saper accogliere quelle realtà imprenditoriali che portano sviluppo, apertura al mondo, notorietà della città, innovazione e nuove opportunità per le nostre imprese, nuovi ambiti per il nostro sistema della ricerca. Sono due i temi chiave che il sistema bolognese pone a chi investe a Bologna: la qualità del lavoro e la legalità, stringendo un patto di insediamento saldo e duraturo. L'impegno che prendiamo è quello di dare risposte certe e tempi certi".

Redazione

Sagre e feste del territorio bolognese, a settembre protagonisti i sapori tipici locali

E-mail Stampa PDF

È online il calendario di settembre di "Sagre e feste del territorio bolognese", che raccoglie le manifestazioni enogastronomiche, grandi e piccole, nei comuni del territorio bolognese, inclusa Bologna.

Settembre è il mese della vendemmia e sono numerose le feste dedicate all'uva e al vino delle nostre campagne.
Fra i numerosi appuntamenti, ricordiamo la Sagra del vino dei Colli Bolognesi (31 agosto-1 settembre a Calderino di Monte San Pietro), la Festa del Saslà, rara e pregiata uva da tavola tipica della Valsamoggia, protetta Slow Food (31 agosto-1 settembre a Sant'Apollinare Valsamoggia) e la Festa dell'Uva a Castenaso (12-15 settembre).

Fra le manifestazioni "storiche" segnaliamo dal 6 all'8 settembre la 346^ Fira di Sdaz a Pontecchio (Sasso Marconi): nell'affascinante Palazzo de' Rossi prenderà vita un rituale contadino vecchio di 300 anni. Artigiani, artisti, musicanti tra le bancarelle cariche di sdaz (setacci) e altri attrezzi contadini. Ristoranti e stand proporranno prodotti tipici dell'Appennino.

A Medicina dal 13 al 15 settembre si terrà la rievocazione storica "Il Barbarossa" con oltre duemila figuranti, Palio della Serpe, mercato medievale, mostre, spettacoli e punti di ristoro.

Per concludere con le eccellenze segnaliamo gli appuntamenti con: la Fiera del miele (14-15 settembre a Castel San Pietro Terme), l'affettato bolognese più famoso, festeggiato nei luoghi di produzione con Mortadella, please (20-22 settembre, Zola Predosa), la Fiera della cipolla a Mezzolara di Budrio (20-22 e 27-30 settembre) e la famosa patata di Tolè (Vergato) protagonista nella 56^ Sagra della Patata (22 settembre). A Castel del Rio appuntamento con la Sagra del Tartufo (7-8 e 14-15 settembre).

Il calendario completo è consultabile all'indirizzo www.cittametropolitana.bo.it/sagrefeste

Redazione

Arte motoristica e Street Art si fondono nella Aventador S by Skyler Grey alla Monterey Car Week

E-mail Stampa PDF

Lamborghini Skyler GreyInterpretazione pop dell'Aventador S a cura dell'artista americano Skyler Grey, tra i più giovani e influenti rappresentanti mondiali della Street Art

In occasione della Monterey Car Week in California, Automobili Lamborghini presenta un esemplare unico di Aventador S interpretato dall'arte di Skyler Grey, il giovanissimo artista statunitense considerato l'astro nascente della Street Art mondiale.

L'esemplare unico di Aventador S by Skyler Grey presentato in California è simbolo della fusione di due concetti di arte: da un lato l'arte motoristica Lamborghini, dove il design unico delle forme, da sempre contraddistinto da linee tese, volumi tridimensionali, geometrie e stilemi del passato, si unisce a soluzioni tecnologiche pionieristiche; dall'altro l'arte di Skyler Grey, che appena 19enne è stato definito "Fresh Prince of Street Art" ed è spesso paragonato per il suo stile pop e iconografico ad artisti del calibro di Andy Warhol, Keith Haring o Jean-Michel Basquiat. E' il più giovane artista ad avere esibito le proprie opere presso musei e fiere d'arte internazionali ed è stato inserito nel 2017 da Forbes nella classifica '30 under 30' degli artisti più influenti a livello mondiale.

Katia Bassi, Chief Marketing & Communication Officer di Automobili Lamborghini, commenta: "L'affinità che sentiamo con il mondo dell'Arte ci ha portati a voler sperimentare un approccio creativo nuovo, affidando a Skyler Grey l'interpretazione di una vettura che è già di per sé un'opera d'arte. Un progetto che si lega al nostro nuovo impianto di verniciatura di Sant'Agata Bolognese, luogo in cui tecnologia e arte si incontrano e dove i nostri specialisti sono chiamati a tradurre i sogni dei nostri clienti in realtà nella ricerca della massima perfezione estetica."

La vettura, consegnata all'artista come fosse una tela bianca, è stata dipinta in tre settimane presso il nuovo stabilimento di verniciatura Lamborghini, appena inaugurato a Sant'Agata Bolognese. Il processo creativo, durato quasi un anno, si è svolto in collaborazione con un team interfunzionale di tecnologi, specialisti di verniciatura, logistica, assemblaggio e qualità, che hanno seguito il progetto dalla fase di fattibilità fino al processo produttivo. Nonostante l'elevata complessità di realizzazione, l'artista con il supporto del team ha dato vita alla prima opera d'arte a quattro ruote omologata.

Skyler Grey ha utilizzato le principali tecniche della street art, tra cui l'uso di aerografi, pistole a spruzzo, rulli e stencil, con cui ha personalizzato la carrozzeria nel suo tipico stile pop e nei toni dell'arancio e giallo. Il colore di base in Arancio Atlas è stato la tela su cui Grey ha espresso tutta la sua creatività nell'interpretare il marchio Lamborghini. Il fondo si movimenta in tutte le sue parti esterne con pennellature decise e irregolari in giallo, arancio scuro e bianco, intervallate da schizzi di colore e colature di vernice realizzate con la tecnica del drip painting. La carrozzeria, caratterizzata così dall'alternanza di tre colori, è infine animata da immagini stilizzate di tori che corrono lungo la fiancata, raffigurati nella loro corsa in uscita da prese d'aria e dall'iconico barattolo di zuppa Campbell, quale citazione dell'opera di Warhol "32 Campbell's Soup Cans".

Sulla carrozzeria, così come in calce a ogni tela d'autore, compare la firma di Skyler Grey accompagnata dall'inconfondibile logo della saetta sopra il nome, a riconferma dell'autenticità e unicità di questa opera d'arte. Gli interni, in pelle Nero Ade con cuciture a contrasto arancioni, sono personalizzati attraverso un ricamo sul pannello posteriore dell'immagine di un toro in versione fumetto in carica tra macchie di vernice colorate a effetto splash. Il disegno del toro dell'artista è stato affidato all'arte del ricamo delle specialiste della selleria Lamborghini.

L'Aventador S by Skyler Grey, acquistata da un collezionista d'arte, sarà la prima Lamborghini ad essere certificata attraverso l'innovativa tecnologia Blockchain.

La vettura è parte del progetto pilota 'Lamborghini Sicura', avviato in collaborazione con Salesforce e finalizzato alla tutela della vettura come opera d'arte. Si tratta di un processo di certificazione di autenticità, che si avvale della tecnologia Salesforce Blockchain, capace di garantire sicurezza e incorruttibilità dei dati. Il sistema di protezione implementato intende escludere ipotesi di contraffazione, tracciare e certificare tutte le informazioni relative al modello, favorendone al contempo l'incremento del valore verso tutti gli stakeholder.

La Aventador S by Skyler Grey è in esposizione dal 15 al 18 agosto 2019 presso The Lamborghini Lounge Monterey, una villa con vista sull'oceano dalla posizione esclusiva e privilegiata, situata presso la famosa diciottesima buca del Pebble Beach Golf Course a Monterey.

Il concept dello spazio è ispirato all'arte nelle sue varie declinazioni ed è stato progettato secondo il claim "Created to Inspire". Una villa privata pensata come casa di un collezionista d'arte e fan di Lamborghini, dove gli ospiti sono accompagnati in un viaggio esperienziale in un ambiente dove il mondo della Casa del Toro, le arti figurative e il design si fondono in perfetta armonia sotto il segno dell'arte.

Il mondo Lamborghini è rappresentato dall'esposizione delle ultime novità in gamma, da isole interattive dedicate al processo creativo del design e alla loro personalizzazione in un'atmosfera intima, familiare e informale. Tra gli artisti invitati a dare vita alla lounge, oltre a Skyler Grey con la vettura da lui interpretata e le sue tele più famose, l'italiano Alfredo Sannoner, maestro calligrafo con la sua arte del corsivo e la ricerca di bellezza e perfezione nella scrittura.

Redazione

Bambinopoli 2019, da Bologna un treno magico per Vignola

E-mail Stampa PDF

Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre il treno regionale che collega Bologna a Vignola sarà gratuito per tutti i genitori e i bambini che vorranno partecipare a Bambinopoli, la manifestazione dedicata agli under 12 che quest'anno avrà come tematica la salvaguardia dell'ambiente
Conto alla rovescia per la XVIII edizione di Bambinopoli, l'evento a misura di bambino che si svolgerà a Vignola, nel modenese, sabato 7 e domenica 8 settembre. Filo conduttore di quest'anno sarà "Pianeta è vita": la cura del pianeta e l'attenzione verso le sue risorse saranno i protagonisti di laboratori, giochi interattivi e attività che coinvolgeranno i bambini dai 4 ai 12 anni avvicinandoli in modo consapevole al rispetto del mondo che li circonda e in cui vivono attivamente.
Grande novità di Bambinopoli 2019, e una curiosa e affascinante opportunità per i cittadini bolognesi, sarà la possibilità di salire e viaggiare su un treno magico che li condurrà "fantasticamente" a Vignola. In collaborazione con TPER – Trasporto Passeggeri Emilia Romagna, nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre il treno regionale Bologna-Vignola si trasformerà infatti in un mondo fantastico. Durante il viaggio, verrà letta e animata la storia "Il meraviglioso mondo di Wow" e i bambini potranno vedere i personaggi realmente in viaggio con loro. Una volta scesi a Vignola potranno continuare la loro avventura nel meraviglioso mondo di Bambinopoli.
Come nelle precedenti edizioni, alle iniziative dedicate al tema specifico si aggiungono il tradizionale Villaggio dello Sport, un luogo dove tutti i bambini potranno sperimentare oltre una ventina di attività sportive e il talent show Bambinopoli's Got Talent, l'appuntamento che dà la possibilità ai più piccoli di esibirsi su un palco. Quest'anno ci saranno anche appuntamenti per i più grandi: si inizia giovedì 5 settembre con il convegno presso la Rocca di Vignola "Alimentazione e Ambiente nelle scuole: esperienze e prospettive di una nuova didattica", sabato 7 nel pomeriggio nell'Area Palco il workshop "Educare i bambini alla felicità" e domenica 8 alla mattina, sempre nell'Area Palco, l'incontro "CYBER BULLISMO cos'è e come difendersi", in cui verranno coinvolti attivamente anche i bambini presenti.
Il treno per Bambinopoli è gratuito e osserverà i seguenti orari: sabato 7 settembre con partenza da Bologna alle 14.41 e ritorno da Vignola alle 20.25; domenica 8 settembre partenza da Bologna alle 10.18 e ritorno da Vignola alle 15.49. Il treno effettuerà tutte le fermate del percorso.
Per il programma completo: www.bambinopolivignola.it

Alla Monterey Car Week Automobili Lamborghini festeggia l’anno dei record

E-mail Stampa PDF

LAMBORGHINI LOUNGE MONTEREYAll'insegna del grande Made in Italy

Nell'edizione 2019 della Monterey Car Week, ancora una volta grande protagonista è stato il Made in Italy, con la "Lamborghini Lounge Monterey", una villa esclusiva nel cuore di Pebble Beach, un avamposto della Casa automobilistica di Sant'Agata Bolognese tutto all'insegna dell'eccellenza Italiana.

All'evento di inaugurazione, svoltosi il 16 agosto, hanno partecipato circa 450 personalità del mondo dell'economia, dell'impresa e dello spettacolo, giunti sia dalla East Coast che dalla West Coast. Tutto ha ruotato attorno all'eccellenza del prodotto italiano, con tanto gradimento da parte degli ospiti intervenuti.

L'iniziativa ha visto il sostegno del Consolato Generale d'Italia a San Francisco, competente anche per l'area di Monterey.

"Festeggiare l'anno dei record qui alla Monterey Car Week è stata un'emozione unica – commenta Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini. "Arriviamo qui con il record di vendite nel primo semestre 2019 (+96%) e con un prodotto Urus, il nostro Super SUV, che ha creato una vera "Lamborghini Mania". L'America ha registrato il maggior incremento di vendite: +128%, davanti all'Asia-Pacifico, che ha comunque più che raddoppiato i propri volumi, e l'Europa, con un aumento di oltre il 67%. Nel 2019 prevediamo un nuovo anno record. Abbiamo alzato la testa, ma ora, prima di guardare oltre - sottolinea Domenicali - ricordiamoci che il mondo dell'automotive e del lusso stanno cambiando e dobbiamo essere bravi a interpretare questo mutamento, mantenendo valori e tradizioni dei nostri prodotti".

E' stato per noi un grande privilegio – conclude Domenicali – avere avuto anche quest'anno Il Consolato Generale d'Italia a San Francisco al nostro fianco nell'organizzazione dell'evento. Lamborghini è parte integrante del grande Made in Italy e siamo sempre entusiasti di poter condividere questi momenti con le nostre Istituzioni."

"E' un grande piacere poter dare nuovamente un sostegno ad Automobili Lamborghini in California" dichiara Lorenzo Ortona, Console Generale d'Italia a San Francisco. "Ancora una volta sono al centro l'Italia e l'eccellenza Italiana nel contesto più importante al mondo per il lancio delle auto di lusso. San Francisco e tutta la West Coast - continua Ortona – hanno abituato il mondo alla creazione dei trend, alle nascita di nuove visioni, alla "disruptive innovation", ed è una grande soddisfazione poter constatare il loro continuo e pieno riconoscimento del primato dell'alta manifattura italiana in questa parte degli Stati Uniti, sinonimo di bellezza, eccellenza e pregio."

In occasione della prestigiosa kermesse automobilistica, dove ogni anno a metà agosto da 69 anni vanno in scena lusso, glamour e tante auto esclusive, Automobili Lamborghini ha presentato tre nuovi modelli: l'Aventador S by Skyler Grey, un esemplare unico del suo modello V12 interpretato dall'arte di Skyler Grey, il giovanissimo artista statunitense considerato l'astro nascente della Street Art mondiale; l'Aventador SVJ 63 Roadster, nuova espressione dell'esclusività della SVJ 63 coupé in versione aperta, che sarà realizzata in soli 63 esemplari numerati per celebrare l'anno di fondazione della Casa del Toro, il 1963; infine la Huracán EVO GT Celebration, serie limitata di 36 esemplari pensata per rendere omaggio alle doppie vittorie del 2018 e 2019 alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring, dove 36 sta per la somma oraria delle due famose gare endurance, anche conosciute come la "36 Ore della Florida".

Il patrimonio storico della Casa di Sant'Agata Bolognese ha trovato la sua giusta valorizzazione nel corso del Pebble Beach Concours d'Elegance con una classe speciale dedicata all'icona Lamborghini della storia, la Miura. Il premio "Best in Class" nell'ambito della categoria è stato conferito alla Miura P400 SV del 1972, n. di telaio #3673, esemplare di proprietà del Presidente della FIA, Jean Todt, e completamente restaurato dal Polo Storico di Automobili Lamborghini.

Redazione

Tasso salvato dalle acque del canale del Reno a Bologna

E-mail Stampa PDF

Salvataggio TassoTasso salvato dalle acque del canale del Reno che costeggia la Certosa dalla Polizia locale della Città metropolitana e dai sommozzatori dei Vigili del fuoco

Bologna. Un esemplare di tasso è stato recuperato, la scorsa settimana, nei pressi della Certosa a Bologna dagli agenti della Polizia locale della Città metropolitana di Bologna in collaborazione con i Vigili del Fuoco in seguito alla segnalazione del Comune di Bologna.
Al loro arrivo gli agenti della Città metropolitana hanno trovato l'animale appoggiato ad una grata del canale (all'incrocio tra le vie Valdossola e Sacco e Vanzetti) e hanno chiamato i Vigili del Fuoco che sono prontamente intervenuti per il salvataggio. Nelle operazioni di soccorso, durate quasi due ore, il tasso è finito in acqua ed è stato trascinato dalla corrente. Riportato in superficie, stremato e impaurito, grazie all'intervento dei sommozzatori, l'animale è poi stato consegnato alle cure di Rudi Berti del Centro tutela e ricerca fauna selvatica di Monte Adone dove si trova tuttora.
Il tasso è una specie protetta e la sua presenza è piuttosto rara in città, si suppone che il mammifero recuperato oggi sia finito nel canale del Reno e trascinato poi dalla corrente fino a trovare l'ostacolo della grata che lo ha presumibilmente salvato dall'annegamento.

Redazione

Pagina 1 di 84